Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Daniele ‘superprimex’ Primerano nel team pro Roombet.it: ‘Vi avverto, non mollo mai un colpo’

“Ottenere una sponsorizzazione è già una bella soddisfazione. Ma essere collega, tra virgolette, di Salvatore Bonavena, è veramente super! E pensare che quando lui vinceva l’Ept di Praga io ancora non giocavo a poker e poi l’ho guardato centinaia di volte nei video! Grazie a Roombet.it della grande occasione, è una grande famiglia e un bell’ambiente, darò il mio meglio”.

Si chiama Daniele Primerano ma tutti lo conoscono come ‘superprimex’, proprio sulla poker room online Roombet.it o come ‘eccolooooo’. In effetti quando Bonavena diventata il primo e l’unico giocatore italiano a vincere un European Poker Tour lui ancora doveva ‘nascere’. Pokeristicamente parlando, ovvio. Ha 23 anni, infatti.

 

E’ di Torino e ha iniziato a giocare a poker, ‘a caso’, tre anni fa: “Ho scoperto il ‘giochino’ che avevo 20 anni e in effeti sì, l’ho scoperto come tanti ‘a caso’. Il solito sit and go a casa di amici (qualche bene informato ci dice 5 euro più re buy, ndr). Ma da lì scopro che si può giocare anche a casa, online. Metto i primi 20 euro e perdo subito. Perderò per altre sei volte ma poi non mi sono fermato più”.

In effetti un’escalation pazzesca ma con una regola base ben precisa da seguire: “Mi sono da subito imposto che non avrei fatto level up se non con 100 volte la posta minima. Ho iniziato a giocare gli heads up da 1 dollaro e ora, dopo una crescita regolare e senza grossi salti, sono al NL1000. Un livello, quello attuale, che comunque i primi tempi mi ha dato qualche pensiero. Non a caso ho atteso di avere 150 poste prima di sedermi a questi tavoli”.

Ovviamente avrai lasciato qualsiasi altra cosa per il poker dopo questo salto: “Prima studiavo ma sarei finito a lavorare al bar di mio padre che poi ha chiuso. Ho cercato lavoro ma, nel frattempo, il poker online mi dava uno stipendio vero e proprio che aumentava sempre di più. Ho convinto i miei genitori e penso che abbiano fatto bene a darmi fiducia”.

Quanto hai vinto si può sapere? “Ormai è quasi di dominio pubblico, diciamolo: oltre 300.000 euro”. Un po’ di poste per il NL1000 ci sono insomma.

Usi software mentre giochi? E come ti sei formato? “In realtà non gioco più di 4 tavoli heads up o comunque massimo six handed cash game, anche perché non resisto con altre strutture. I software non li ho mai utilizzati e sono un giocatore molto aggressivo, chiamo sempre, non mollo un colpo. Sono un autodidatta e ho imparato giocando, senza leggere libri. Non ho avuto coach ma ho giocato veramente tanto per arrivare a questi livelli”, spiega supeprimex.

E ora c’è Roombet.it: come vi siete avvicinati? “Mi ha attratto la promozione Roomback che trovo fantastica e con la quale mi trovo molto bene. Ho iniziato subito a giocare e stava andando molto bene. Mi ha contattato Strega Elisa (qualcuno osservava da tempo Superprimex, ndr) e hanno deciso di farmi entrare subito nel team pro al fianco di Salvatore Bonavena. E’ un segno di grandissima fiducia e questo è molto bello. Mi trovo biene, è un bell’ambiente e farò il mio meglio”.

Con il live come siamo messi? L’esordio? “Sono sincero, nei tornei live mi annoio perché sono abituato a foldare una mano su un milione (se la ride ancora Daniele, ndr). Il mio gioco soffre l’adattamento dal vivo ma ho già giocato alcuni tornei nazionali molto importanti e sono già stato a Las Vegas l’anno scorso. Presto decideremo anche l’esordio!”.

Un saluto a Superprimex e la sensazione che Roombet.it abbia fatto il ‘colpaccio del mercato estivo’.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.