Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Dario Alioto: ‘Soddisfatto del mio poker al PLO Wsope 6-max, ma ora tocca al main event’

Il primo tavolo del Pot Limit Omaha six Handed alle Wsope di Cannes era iniziato abbastanza bene e ho iniziato a fare molte chips e forzando ho portato via molti piatti non avendo nulla in mano. L’unica volta che ho legato un full di donne su un board Q 9 2 9 l’avversario sulla mio cbet al flop ha check raisato al turn e ha puntato ancora al river regalandomi 2,200 chips che era la metà del mio stack iniziale.

Un altro piatto, con Jonathan Little, che elimino, mi 3betta quasi committandosi quqndo io non avevo una grandissima mano. Tuttavia in quello spot era complesso mandarmi via. Al flop centro un draw bilaterale che poi chiudo e lo elimino. Posso foldare anche preflop ma si è inventato un call che, secondo me, non c’entrava nulla.

Al primo break salgo al doppio dello stack iniziale e poi mi cambiano tavolo e non ingrano molto bene. Nonostante due cbet non riesco a mandare via gli avversari e perdo un pò. Su un call al river di un mio avversario gli cade l’ultima out del mazzo che mi costringe a checkare dietro e perdo il piatto anche se lui avrebbe dovuto passare molto prima.

Si è continuato a soffrire. L’unica mano che mi ha fatto guadagnare chips è stata contro JC Tran. Apro dal cutoff Q 9 8 2 double suited. Una mano brutta ma nella quale ho avuto l’impressione di avere un pò di distrazione dei players che giocavano dopo di me. Purtroppo sbagliavo. Speravo quasi di non legare nulla con la mia mano di partenza ma il flop è K 9 4 con due fiori e io ho colore all’8. Checkano tutti al flop. Al turn esce un 4. Un pot di 1,400 chips su bui 75/150 e io avevo rilanciato a 350. Punto 600 chips al turn e gioca Tran dal bottone. Il river è un Asso. JC punta 1,750. Dal modo di puntare e dalla size gli facevo un draw. Forse tris al turn. L’Asso al river è una carta da full ma ho ritenuto esagerata la sua size bet. Ho snappato e ha mostrato K9 e ho vinto il piatto. Cercava comunque il full.

Risalgo quindi e vado in pausa cena. Dopo pausa mi cambiano ancora di tavolo. Vedo ancora pochissimo, però. Sbaglio un call al river su un giocatore che aveva puntato al turn e io avevo coppia più bilaterale e flush draw. Ho messo tutto contro un avversario. 2 turn e al river il flop eraK 10 7. Lui esce forte, io chiamo ma mostra due 7. Ma la sua puntata era sbagliata e in quello spot gli altri sono in draw e devi cercare di farti pagare. Il giocatore lo facevo più scaltro ma non era troppo esperto e questa mano mi ha fuorviato.

Faccio un’altra mano rilancio da bottone con e giocano i bui. Flop 9-5-2. Checkiamo tutti e al turn esce un 10 e c’erano due picche.Io faccio scala con . Il big blind punta 1,700. Se faccio pot sono all in e decido di optare per il call. Lo small blind fa ri-pot e io sarei dovuto andare all in. Il bb folda e io ci penso 5 minuti abbondanti. Giocavo per il 33% del piatto. Non me la sono sentita di giocarmi il torneo e lui comunque ha mostrato una buona mano e ho azzeccato il fold.

Poco dopo, la mano finale, apro con 7,300 chips dietro (24 bui al livello 150/300 vicino al cambio al 200/400 quando sarebbero diventati 17 bui) e faccio poco più del mini raise. Mi 3betta il giocatore più loose e fa 3,500. Gli credo poco. Io ho A Q Q 7 e doppio colore. pottando sono all in, chiamando metto dentro una porzione enorme del mio stack fuori posizione. E’ raro che io possa floppare. Se floppo devo floppare nuts. Forte dell’Asso e pusho. Lui mostra A A 10 6 con A 6 di picche. Flop: J 10 9. Ho vari progetti. Un flop che mi lascia l’amaro in bocca visto che vengo eliminato perché non chiudo nulla.

Non ho grossi rammarichi per il torneo che ho giocato. Mi sono dovuto adattare sempre con quello che trovavo. Ho avuto coraggio in molte mani. Non ho buttato chips, ho massimizzato e evitato piatti super sick. Il pot finale non avrebbe avuto senso un fold pre flop. Una cosa talmente tight che non avrei mai fatto. In certi momenti in cui devi fare la cosa meno sbagliata e sperare che ti vada bene. Sono uscito a 60 left.. a me non è andata bene.

Spero che vada meglio il main event che sarà il prossimo torneo che giocherò.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.