Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Dougla Polk e il pot da 700mila dollari a Melbourne contro Antonius, Ivey e Dwan

Piccoli ballas crescono? Sembra proprio di sì e un seguace del re dei ballas, Dan Bilzerian, sembra essere il grinder online Douglas Polk. Perché? Semplice, il player ha twittato di aver perso 315mila dollari a Melbourne durante una partita ricchissima ai margini dell’Aussie Millions e di aver perso in bluff un piatto da 700mila contro Patrick Antonius.

Facciamo un passo indietro però. Dopo la fine del Challenge da 250mila dollari vinto da Phil ivey per ben 4 milioni di dollari ecco nascere dal nulla un tavolo di cash game da i blinds 1.000/2.000 dollari, pare. Oltre ad Ivey c’erano Patrik Antonius , Tom Dwan e Isaac Haxton e si sono quindi aggiunti Paul Newey e Douglas ‘WCGRider’ Polk che ha descritto comunque come ‘fantastica’ l’esperienza al tavolo.
Fantastica sì, ma costosa visti gli sviluppi. Eppure Polk era partito bene salendo subito sui 220mila bigliettoni di profit. MA poi una serie di mani perse e un’altalena pericolosa sulla quale è montato il suo stack lo hanno ridotto a rischiare tutto in un piatto in bluff contro un cliente scomodissimo come Antonius. E infatti è stato Patrick a vincere il pot da 700mila dollari facendo sprofondare Polk a 315mila dollari ma col segno meno davanti.
La domanda è: perché vantarsi di questo downswing così tremendo? Forse perché Polk ha voluto se non altro consolarsi facendo almeno il ballas? Ma la brutta sconfitta rimane eccome.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.