Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Drammis si prende tutto: sua la Grand Final Ipt a Saint Vincent e la classifica generale

A San Marino era arrivato terzo, aveva sfiorato la vittoria anche alla Notte del Poker a Venezia l’anno scorso proprio in questi giorni e a Nova Gorica ad agosto si era piazzato 17esimo.

Stavolta è partito primo al final table e non ha mollato l’osso fino a spolparselo tutto. Domenico ‘ddrammis’ Drammis, stimatissimo grinder online completa il percorso di tanti player che, dal web, cercano anche la consacrazione live vincendo la Grand Final dell’Italian Poker Tour PokerStars.it di Saint Vincent.

 

 

SI PRENDE TUTTO DRAMMIS – E, oltretutto, beffa di 1,15 punti quell’Antonio Bernaudo che, dopo aver ‘sbollato’ il tavolo finale, era attaccato alla speranza almeno di portarsi via una stagione da sponsorizzato.
Drammis invece si prende tutto anche su due fenomeni come Dario Sammartino e Andreino Benelli che si credevano saldamente in testa. ‘Ddrammis’, invece, era coi fari spenti in ottava posizione e ha bruciato tutti in volata anche l’ottimo Bernaudo.

 

CHE COLPACCIO LACCHI – Un successo, però, che all’inizio vede sacrificare forse un pò ingiustamente la ‘pelle’ di Riccardo Lacchinelli. Ai resti con K8 di picche per Drammis e con due Kappa in mano per Lacchinelli, il vincitore di questa tappa chiuderà un colore di picche con due ‘spades’ al flop e una al turn. Un 3 che Lacchi ricorderà per molto tempo. Con questo colpo Drammis si sarebbe azzoppato e Lacchinelli avrebbe raggiunto proprio il chip leader.
Ma, tant’è, poker must go on e Drammis a questo punto è abbastanza insuperabile. Busta Gabrieli vincendo un altro coin flip decisivo AK contro QQ e con un Asso ancora al magico turn che ieri sembrava favorevole solo a Domenico.
Piano piano si fa strada anche Giampaolo Eramo che con coppia di 2 elimina Leotta.

 

DDRAMMIS CONTINUA A MACINARE – Poi ancora Drammis che con QJ batte l’AQ del francese Didelot che esce sesto. Tocca poi a Davide COsta che partiva tra i primissimi ma al final table vede abbattersi su di lui una qualche maledizione ed è praticamente card dead. Doppio colpo Nastasi-Eramo e Costa deve uscire sbraitando un pò la sua rabbia sui social network.
Eros Nastasi ferma la sua corsa al back to back, visto che il simpatico player aveva già vinto il primo Ipt giocato a Campione d’Italia ma è Rao a farlo fuori. Eros era ormai corto.

 

HEADS UP MA PER POCO – A lanciarsi all’heads up ci pensa sempre Drammis che stavolta ha AA in mano e la coppia di 2 di Rao si sgretola di fronte alla monster di un vero e proprio ‘mostro’ che ieri al tavolo non ne ha fatta passare una. Drammis ‘finisce’ Rao e l’heads up comincia con Drammis in nettissimo vantaggio con quasi 19,5 milioni di chips contro i 3,5 milioni scarsi di Eramo. Durissima per Giampaolo che alla fine se la gioca col kicker A3 contro A7 di Drammis che chiude un colore di quadri contro una scala dell’avversario ormai inutile al river.

 

APPUNTAMENTO ALL’ANNO PROSSIMO – Va in archivio un torneo di sei giorni con un montepremi di 558.000 euro e oltre 950 buy in pagati sui tre day1 di accumulator. Appuntamento per la prossima stagione e con lo sponsorizzato Drammis che ripartirà come leader del circuito. La prima tappa è dall’11 al 21 gennaio tra Mini Ipt e Ipt sempre con la formula Accumulator al Perla di Nova Gorica. 

PAYOUT FINAL TABLE IPT

1 DRAMMIS DOMENICO EUR 130.000
2 ERAMO GIANPAOLO EUR 75.000
3 RAO DOMENICO EUR 50.000
4 NASTASI EROS EUR 40.000
5 COSTA DAVIDE EUR 30.000
6 DIDELOT SEBASTIEN CLAUDE EUR 20.000
7 LEOTTA ANTONINO EUR 14.000
8 GABRIELI IVAN EUR 11.245
9 LACCHINELLI RICCARDO EUR 9.000

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.