Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Ecco il Movimento Poker Live: club e circoli uniti per difendere il gioco dal vivo

Il caso di Fano aveva portato alla luce alcuni aspetti importanti per il poker live tra cui quello di una serie di circoli e club che avevano preso in mano la sentenza del club ‘2 di picche‘ sfruttando quei risultati giudiziali per tornare a giocare o organizzare con tranquillità.

Ma ci sarebbe anche qualcosa di più che sta nascendo dal basso: “Sollecitando l’ambiente stiamo creando il ‘Mpl’, Movimento Poker Live, un gruppo riservato esclusivamente a titolari club e circoli per favorire e creare punti di incontro tra questi soggetti con l’obiettivo di sensibilizzare la politica e la società sul grande paradosso italiano, il poker live”. A parlare è Giuseppe Profeta, sempre lui, gestore del circolo di Fano che ha ottenuto una delle sentenze più pesanti della storia del poker dal vivo e che sta facendo da ‘collante’ con tanti altri circoli.
Quale sarebbe il paradosso di cui parlate? “Il poker è un gioco che crea aggregazione, genera ricchezza e quindi anche tasse e ovviamente posti di lavoro – spiega Profeta – invece questa disciplina dal vivo viene emarginata dallo Stato che lo relega nello status quo in cui si trova adesso”.
Temi che sposano alla perfezione le uniche prospettive che ha questo settore e che abbiamo spesso elencato e snocciolato sui nostri media, sia nella rivista cartacea e sfogliabile online che sulle pagine del magazine web. Il poker si sta autoregolando grazie alle sentenze che piano piano vengono vinte da chi purtroppo è caduto nel paradosso di cui si parlava sopra. Prima la causa penale e civile poi la vittoria ma nel mezzo soldi da spendere e limitazioni.
Il Mpl dice di fissare come obiettivo il 2015 per creare confronti e iniziare a sensibilizzare l’opinione pubblica e la politica per iniziare ad agire sul poker non con la repressione ma con la regolamentazione. Spinte dal basso che prima o poi allungheranno i propri ‘tentacoli’ lungo tutta la penisola partendo dalle zone ‘franche’ e collegando più regioni e province. Al Mpl si potrebbero unire altri movimenti e piano piano crescere fino ad ottenere una rappresentanza diffusa e importante a livello numerico. Più diritti acquisiti e con le regole già scritte dalle sentenze a partire da quella ormai storica della Corte di Cassazione. E’ questa l’unica via per la regolamentazione?

GiocoNews

GiocoNews è un portale di informazione che quotidianamente propone una serie di notizie sul gioco online. Grazie ad un accordo siglato nel 2012 Continuationbet propone ai propri utenti le principali notizie legate al gioco del poker online.