Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Ecco RankingHero, la fusione di HendonMob, Facebook e Twitter per il mondo del poker

Una fusione tra Facebook, Twitter ed HendonMob, ecco come è stato definito il nuovo portale dedicato ai players e ai loro risultati ed ideato da Pedro Canali e Nicolas Levi. Si chiama RankingHero ed esplora due dimensioni, da un lato una classifica in base alle prestazioni ottenute dai players, dall’altra un social network solo per addetti ai lavori e osservatori del pianeta poker.
La dualità del progetto si palesa nella struttura del sito che si sdoppia in social e sito di ranking per offrire ai giocatori uno spazio davvero completo, unico, dove migliorare la propria immagine e rimanere anche in contatto con i propri fan. Uno spazio importante è ovviamente dedicato anche agliu organizzatori dei tornei che possono pubblicare i loro spazi e dare opportunità ai giocatori di scegliere il miglior torneo per migliorare il proprio ranking. “Il nostro obiettivo è quello di creare il più grande database della community pokeristica e un gateway per collegare tra loro i professionisti del settore”.
Quando ci si iscrive infatti si viene subito classificati come poker players, dealer, floorman, organizzatori, semplici appassionati o anche blogger e giornalisti.
Per Levi e Canali davvero una sfida importante visto che, dall’altra parte, c’è un super colosso come Global Poker Index appena fuso con The Hendon Mob. “Un’idea ambiziosa ma che viene da lontano, due anni fa quando un gruppo di persone ci fece notare che c’era spazio per questo tipo di attività e che mancava un social network dedicato al poker. Per quello ci siamo uniti con grande convinzione ed entusiasmo”, spiega Levi.
L’accesso è gratis e libero, basta registrarsi per avere un punto di passazio unico per seguire l’attività del poker a 360 gradi oltre alla possibilità di valorizzare e personalizzare il proprio profilo. Per ora il sito è ancora in fase di beta test e si inizia a popolare un pò.

Il sito è attualmente in inglese, l’unica lingua disponibile e i players iniziano piano piano a popolarlo.
Forse arriva un pò tardi anche se il progetto appare fresco, professionale che cerca di mettere in rete tutte le risorse del poker attingendo ai risultati ma anche ai profili social dei player ricavando tantissime news ed infomazioni.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.