Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Emendamenti alla legge di stabilità: potrebbe esserci anche il poker online

Non è molto chiaro il target del presidente della commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia ma il poker online potrebbe essere interessato da qualche emendamento alla legge di Stabilità attualmente all’esame della commissione stessa.Il termine per presentare gli emendamenti è fissato per il 9 novembre ma Boccia starebbe studiando una web tax tramite una proposta di legge, per colpire chi offre giochi e poker online in Italia, ma pagando le tasse altrove. Le piattaforme di questi siti sono per la maggior parte all’estero: come ha spiegato Boccia, “i soldi vengono fatturati nel nostro Paese, ma poi vengono pagate tasse in Irlanda o in Lussemburgo, con aliquote molto più basse delle nostre”.

Non è ancora stato stabilito quale sarà l’iter di tale proposta: la disposizione potrebbe essere inserita in un emendamento alla legge di Stabilità che Boccia, magari, tramite un suo collega a Palazzo Madama, potrebbe presentare, oppure direttamente lui stesso, quando il testo approderà alla Camera. Altra via potrebbe essere quella di un Ddl che segua un suo distinto percorso parlamentare.

Tuttavia non si comprende se Boccia, che punta il dito principalmente contro società come Google e Amazon, vorrà colpire ancora di più i siti illegali e già presumibilmente oscurati dall’Adm o le società già in regola che operano già sul territorio italiano. In questo caso risulterebbe difficile avviare un discorso del genere. Altrimenti il regime autorizzatorio e concessorio dello Stato cadrebbe in un sol colpo.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.