Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Fabio Coppola, grande performance al Wynn Fall Classic Poker Event di Las Vegas

“Tutto bene, soddisfatto, abbastanza, come al solito paghiamo le bollette e andiamo avanti”. Mister Fabio Coppola, italiano trapiantato a Las Vegas, amico e collega di tavolo di Flaminio Malaguti, è uno dei punti di riferimento per gli italiani che volano nella Sin City a caccia di bandierine e braccialetti.

E stanotte chiude un ottobre davvero ottimo centrando un altro risultato splendido nel casinò lussuosissimo di Steve Wynn. “Vi racconto di corsa che sono distrutto e vado a dormire – ci spiega Coppola appena uscito dal torneo – eravamo in 242 per un buy in da 1.600 dollari con un field che è diventato spaventoso specie nei 27 players left. C’erano 8 Wsop bracelets e 20 milioni di dollari vinti sotto al tavolo. Non era un torneino insomma”.
Come hai giocato? Quindicesimo per 5.700 dollari è un discreto risultato no? “Ho sfruttato molti spot favorevoli e sono arrivato ad avere 30 bui quando eravamo 30 left. Come detto una ventina di giocatori erano davvero forti. Non ho subito timori reverenziali, anzi. Il problema sono state le carte e siccome giocavo per vincere e non per scalare posizioni mi sono infilato in pot da 650mila chips. Un coin flip da dentro e fuori 99 contro AK per il mio avversario. Esce il classico K al turn e fine dei giochi. Ma, ripeto, in due giorni non ho mai visto una mano forte”.
Non c’era con lui Flaminio Malaguti intenzionato comunque a battere il suo record di piazzamenti a premio. Quest’anno è stato premiato durante il main event wsop come player of the year dei tornei DeepStack del Rio.
Per Coppola un buon periodo iniziato proprio dopo le Wsop di Las Vegas: “Ad agosto sono volato a Los Angeles dove si giocava il Mega Million VII da 160 dollari con 6.500 iscritti e 700 a premio. Sono arrivato 114esimo. Poi una serie di piccoli risultati al Deep Stack Extravaganza di Las Vegas con due tavoli finali e due terzi posti compreso un bounty sempre al The Venetian. Poi una quindicina di giorni fa ho fatto terzo sempre al Wynn Fall Classic per 10.000 dollari”.
Tanti piazzamenti ma il sogno rimane solo quello: “L’anno prossimo riproveremo per portare a casa il braccialetto Wsop, non credo francamente di non essere alla portata di una vittoria del genere. Ci proverò ancora perché sono convinto che possa arrivare questo successo”. Speriamo di esserci quando capiterà.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.