Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Famiglia Cristiana contro il poker online: ennesimi errori e attacchi nonsense

Ancora strali ‘nonsense’ contro il poker online. Lance affilate che arrivano ancora da un giornale cattolico. Dopo l’Avvenire che ha preteso dal dg Aams Luigi Magistro un ‘no’ secco alla regolamentazione del poker live lasciando il gioco in mano anche alla malavita organizzata senza tutela alcuna dei giocatori, arriva Famiglia Cristiana che conduce un’indagine sul gioco pubblico.

Peccato che, come al solito, le analisi siano totalmente sballate. Stavolta ci pensa un certo Maurizio Fiasco, sociologo di turno, che tira in ballo “la quota trattenuta dall’Erario sul poker che è dello 0,53%, sui casinò online dello 0,61% e così a fine 2012 gli italiani avranno sperperato nel gioco 100 miliardi di euro”.Ancora cifre a caso visto che, come noto, questi giochi online producono miliardi di raccolta ma mantengono payout elevatissime proprio per consentire la sostenibilità del gioco e non derubare i players che, altrimenti, sarebbero portati a rivolgersi a siti considerati illegali e anche rischiosi per gli stessi giocatori.

Secondo Fiasco (il cognome la dice lunga sulla riuscita di questa ‘articolata’ inchiesta), “di 25 miliardi di fatturato lo Stato incasserà l’1,5%, circa 375 milioni. Su 100 miliardi di spesa, nelle casse del Tesoro finiranno otto miliardi”.

Evidentemente il concetto di payout non entra nella testa dei ‘bacchettoni’ di turno che riescono solo a cadere nella tentazione di attaccare il gioco ad occhi chiusi e quindi senza prendere la mira in maniera corretta sbagliando sempre e comunque il bersaglio.

Totalmente sballata poi l’ultima analisi: “Lo Stato ha bisogno di soldi, chiede denaro fresco ai concessionari che, per entrare nel gioco, versano in anticipo forti somme ai monopoli. Lo Stato, per avere soldi in anticipo, abbassa le tasse con un forte sconto fiscale”. Più che sociologia questo si chiama terrorismo bello e buono.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.