Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Forza Sardegna e chi aiuta i fratelli sardi! Abbasso chi parla a caso

Diciamoci la verità, il mondo del poker non ha fatto una bellissima figura con la Sardegna e la sua popolazione colpita dal durissimo ciclone Cleopatra. Come al solito si è dimostrata la classica volontà di tirare acqua al proprio mulino, di curare il proprio orticello. Qualcuno poteva starsene zitto e in silenzio.Magari mandare anche 1 euro tramite messaggio ai classici numeri che passano in televisione o proporre un torneo online e raccogliere soldi da mandare a qualche famiglia messa in ginocchio dall’acqua e dal fango piovuto a quintali.

C’è chi ha strumentalizzato le parole di qualcun’altro. Chi addirittura ha fatto un processo alle intenzioni. Chi è stato proprio zitto e forse ha fatto meglio.

Noi abbiamo cercato di pubblicizzare tutto quello che c’era da pubblicizzare per fare beneficenza (poco a dire il vero, molto poco), i messaggi di solidarietà, gli stimoli come quello di Giada Fang o la bellissima storia di Davide Nughes che ha tirato fuori tutta la sua edge per cercare di sconfiggere l’acqua e rimettere in sesto quanto prima il suo panificio per tornare a fare filoni e pizzette a tempo record.

In un settore in cui prevale sempre la divisione più che l’unione (almeno stavolta crediamo abbia prevalso la prima) forse possiamo trovare una morale utilissima nella bella favola di Nughes. Un finale che, anche se non è completamente lieto, ci da coraggio, ci da speranza e ci fa trovare quel qualcosa di buono per salvare l’anima di questa splendida disciplina. Ci piace credere che Davide abbia trovato nella grinta che avrà sempre messo negli heads up o nelle mani decisive che ha giocato in carriera, la stessa edge e la stessa convizione che ha messo per salvare la sua azienda. Ci piace credere che questo giochino abbia molte più qualità di quelle dimostrate da chi non ha perso l’occasione per fare polemica.

In ogni caso crediamo che qualcosa abbiamo perso in questa storia. Oddio, non è mica finita l’emergenza, purtroppo. C’è tempo per recuperare. Di sicuro per chiedere scusa alla Sardegna e ai suoi cittadini. Noi vogliamo farlo senza proclami o mea culpa o spot personali. Perché in questi casi gli aiuti più grandi arrivano da chi rimane in silenzio senza pubblicizzarsi. Si dice che il silenzio vale più di tante parole. Le azioni fatte in silenzio valgono ancora di più. Chi poi sta zitto almeno evita di dire stupidaggini.

Forza Sardegna! And good luck!

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.