Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Francia: un 2012 d’oro per i tornei mentre cala il cash game e aumentano le tasse al 6%

Il bilancio per il 2012 del poker online francese è piuttosto negativo: i dati parlano di una diminuzione del 5% rispetto al cash game anche se i tornei sono aumentati del 21%.

I tornei hanno raccolto 1,398 miliardi di euro contro i 6,181 miliardi puntati nel cash game. Visto il guadagno ben più elevato dei tornei le room online spingono la loro clientela verso questo tipo di gioco dove i margini sono differenti rispetto al cash game che movimenta molto senza raccogliere altrettanto.

 

A influire pesantemente sono state le tasse sui giochi online. Gli operatori hanno raggiunto un fatturato di 698 milioni di euro al netto delle vincite dei players ovviamente, in crescita comunque del 4 percento. Tuttavia le tasse sono cresciute al 6% con un introito erariale di 327 milioni di euro. Il 2012 è stato l’anno del consolidamento del mercato con tante chiusure ma chi è rimasto si è rafforzato probabilmente. Attualmente ci sono 22 operatori per 33 licenze, 9 per le scommesse sportive, 8 per quelle ippiche e 16 per il poker online. All’inizio 2012 erano 34 operatori per 46 concessioni. Un vera e propria diaspora.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.