Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Full Tilt lancia i Flip Out Tournaments: tutti all in, shootout e poi si gioca

Dopo aver lanciato il Rush Poker, Full Tilt continua a sperimentare nuove formule e modalità di tornei online. Ecco nascere i Flipout Tournaments. Alla prima mano tutti i partecipanti sono già all-in e chi vince va ITM. Poi però si può giocare normalmente per ambire ai premi più importanti.

 

Una selezione importantissima all’inizio e ovviamente senza poter contare nelle skills ma solo sulla propria varianza nelle starting hands che si presentano. Però, una volta itm, si può giocare e ambire ai premi più importanti.

Quindi, quando il torneo parte, i partecipanti si ritroveranno tutti all-in alla prima mano. Da ogni tavolo dovrà uscire un solo vincitore che potrà proseguire il percorso, proprio come negli Shootout. Questi fortunati saranno a quel punto ITM e potranno contare su una struttura molto più giocabile per ambire ai premi importanti. Al tavolo finale si giocherà dunque con degli stack abbastanza deep da garantire un gioco tecnico.

I bui non salgono mai e in questo modo l’importanza delle skill aumenta con l’aumentare dei premi e della profondità degli stack. Il responsabile del marketing Full Tilt, Sarne Lightman, prova a spiegare l’idea: “I flipout sono pensati per chi non ha tempo di giocare un lungo torneo e non ha la pazienza di affrontare una bolla. La fortuna decide chi va ITM ma i più bravi poi saranno avvantaggiati. Se ci pensate in questo modo il livello medio del field dopo lo scoppio della bolla è uguale a quello di partenza”. 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.