Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Full Tilt-PokerStars affare fatto: tutto vero o solo l’ennesima puntata della telenovela?

Una serie di rumours nelle ultime 24 ore riportano che l’accordo tra PokerStars e il Dipartimento di Giustizia americano per l’acquisto di Full Tilt Poker è stato raggiunto. E pare che l’annuncio sia imminente.
Il sito Poker Player Newspaper di Wendeen H. Eolis ha dichiarato che “senza svelare l’identità di una risorsa sempre impeccabile, ora si può dire che i clienti Ftp vedranno il loro denaro e in tempo per lo shopping natalizio”. In seguito un tweet di Ftpha assicurato che il sito sarà ” pronto a pagare / giocare da novembre”.

Gambling911 si è affrettato a confermare la storia, citando la propria fonte di informazioni per corroborare Eolis, ha provato a dire che l’annuncio “è imminente, forse già la prossima settimana”, secondo l’articolo, e tutti i giocatori saranno rimborsati in pieno.

Occorre precisare che non c’è stato nessun annuncio ufficiale e l’accordo non è completo. Ma c’è anche chi dice che l’accordo non è stato ancora fatto e che potrebbe ancora saltare.

Tuttavia, ci sono buone ragioni per un cauto ottimismo. I progressi sono significativi anche a livello giuridico e potrebbero portare alla imminente chiusura della transazione.

Ma va ribadito che l’affare non è chiuso e ci sono stati tanti momenti in cui sembrava che la situazione si sarebbe potuta risolvere e poi è saltata, sia ai tempi di Tapie che a quelli di PokerStars.

Per la telenovela del secolo, almeno per il settore del poker online, non resta che aspettare le altre puntate.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.