Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Giornata storica per Full Tilt Poker e per i players americani

Al via i rimborsi per i players americani. Una notizia che ha fatto il giro di tutta l’America visto che il giorno tanto atteso è arrivato: le mail da Garden City Group sono partite e continueranno ad arrivare per tutta la giornata di oggi agli aventi diritto ai rimborsi dei conti gioco di Full tilt Poker.

Dopo aver aspettato quasi 2 anni e mezzo per riottenere il proprio denaro sarà improbabile che i giocatori presenteranno una petizione per allungare i tempi del rimborso.

 

COME OTTENERE IL RIMBORSO – C’è tempo fino al 16 novembre per sbrigare le pratiche e sarebbe assurdo un allungamento dei tempi. I giocatori, però, hanno molta confusione in merito a questo processo di rimborso e vorrebbero saperne di più sulle modalità. Non hanno compreso quali documenti servono e come verrà definito il saldo da rimborsare. Il CGC ha pubblicato comunque le risposte alle domande più frequenti, le FAQ, che spiegano come contestare il saldo e la somma esatta del rimborso. Se il saldo è esatto i giocatori potranno ottenere la cifra fornendo un ID da contribuente e un numero di sicurezza sociale.

GLI ESCLUSI – Confermati anche gli esclusi dai rimborsi, sia gli ex pro e gli attuali professionisti di Full Tilt e anche una lista di ex giocatori presentata dalla Poker Players Alliance.
Ci sarà qualche scontento ma ormai 150 milioni di dollari per rimborsare i players sono pronti ad essere distribuiti. E c’è ancora chi si domanda perché lo Stato italiano non sia riuscito a tutelare pochi giocatori rimasti con i soldi fermi nel conto senza aver commesso un crimine degno di questo limbo lungo 30 mesi.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.