Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Global Poker Index acquista The Hendon Mob: nasce l’hub per il poker live

Forse era abbastanza scontato ma ora è ufficiale e la notizia è destinata comunque a fare clamore: Global Poker Index, società che fa riferimento al gruppo Zokay Entertainment, ha annunciato in queste ore l’acquisto di The Hendon Mob, il portale di poker che vanta il database più completo per quello che riguarda i risultati dei principali eventi di tutto il mondo del poker.

Un pacco di dati vasto e profondo che va anche molto indietro nel tempo. La notizia sta uscendo su tutti i siti principali e il comunicato stampa inizia a circolare assieme all’ufficialità data da Alex Dreyfus che ha riconosciuto come “il poker database di Hendon Mob è senza dubbio il migliore al mondo”.
Era già attivo un collegamento dettatyo da una prima partnership. Del resto ‘la banda di Hendon’ raccoglie tutti i risultati dal vivo e classifica i players solo in base alle bandierine (cashes in Usa e Uk) e le vincite in denaro stilando i ranking solo sui soldi vinti. Gpi ha cambiato l’approccio inserendo un algoritmo che determina un punteggio per ogni torneo che è caratterizzato da una serie di coefficienti di difficoltà. Una classifica più ponderata e che si basa sulle skills effettive e non solo sui soldi vinti e spesi in tornei di poker.
“Abbiamo in programma di sostenere e far crescere questa enorme risorsa. The Hendon Mob e Gpi possono integrarsi tranquillamente e diventare il più autorevole hub per tutti i players che giocano eventi live”.
I numeri sono altissimi visto che Gpi e Thm sono visitate da 500mila persone al mese con 2 milioni di visitatori unici in un anno. Un bel mercato.
Hendon mob vanta un db da 250.000 players e 70.000 eventi tracciati nel ranking.
Soddisfazione anche in casa ‘Hendon’, una vera e propria banda composta da Barney Boatman, Ross Boatman, Joe Beevers e Ram Vasmani che lanciarono il sito nel 2001.
Un brutto colpo per Thm è stato il Black Friday. Erano sponsorizzati da Full Tilt Poker dopo essere stati sovvenzionati da Prima Poker. Senza i soldi e i deal rake back di Ftp il sito ha avuto molte difficoltà. L’accordo con Genting Poker non ha dato quell’apporto che serviva. “Con Gpi l’eredità di The Hendon Mob è al sicuto”, ha commentato manifestando entusiasmo Barny Boatman.
Ora siamo curiosi di capire come e cosa cambierà nel sito a cui tutti i giocatori sono affezionati e aspettando di vedere spuntare la classica ‘bandierina’.
Thm ha rappresentato anche un problema nel passato quando la Gdf italiana andò a scovare in quelle pagine i soldi vinti dai giocatori italiani all’estero.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.