Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Gus Hansen si confessa su Twitter: “Il mio sogno, diventare sportivo professionista”

Non riuscendo a brillare sui tavoli, Gus Hansen cerca di eccellere in una intervista. Ieri il danese ha risposto su Twitter a una serie di domande poste da diversi giocatori regolari e selezionati da Full Tilt Poker. Ecco quanto ha detto.

Full Tilt Poker: Quando hai capito di avere un talento per il poker?

Gus Hansen: Vedendo Huck Seed vincere le Wsop e dopo aver giocato molto. Ho scoperto che avevo buone idee sul modo di giocare a poker.

Full Tilt Poker: Come gestisci i tuoi grandi cambiamenti?

Gus Hansen: Questo non dovrebbe colpirvi. Fare molto sport mi aiuta a mantenere il sangue freddo.

Full Tilt Poker: Come hai iniziato il tuo bankroll a poker e a che gioco hai giocato?

Gus Hansen: Prima al backgammon poi con Chip Reese e Doyle …Quando ho iniziato a imparare le regole, ho giocato a 2-6 limit hold’em.

Full Tilt Poker: Che cosa t’irrita di più al tavolo da poker?

Gus Hansen: Le ingiustizie verso i croupier. Non mi piace quando i giocatori se la prendono con i croupier.

Full Tilt Poker: Qual è il numero massimo di tavoli per giocare online?

Gus Hansen: Questa non è una domanda ovvia. Dipende da chi sei, a che gioco vuoi giocare e se sei in ring o in heads up. Per me 4 ring o 1 HU è perfetto.

Full Tilt Poker: Quanto hai perso al massimo?

Gus Hansen: Ho perso 2 milioni in 60 giorni su Internet. È stato molto demoralizzante. Ma sono felice di essere riuscito a riprendermi.

Full Tilt Poker: Che cosa faresti se non fossi un giocatore di poker?

Gus Hansen: Hmmm. Vorrei essere uno sportivo professionista (tennis, calcio, squash …), ma sono troppo vecchio per questo.

Full Tilt Poker: Un consiglio per un giocatore giovane che gioca a limit hold’em e che vuole andare avanti?

Gus Hansen: Del buon senso e gestire bene il suo bankroll. Non farsi travolgere dall’entusiasmo quando si vince e rimanere concentrati durante le sessioni in cui si è a corto di denaro.

Full Tilt Poker: Qual è la sessione più lunga che hai giocato?

Gus Hansen: 78 ore. Non tentare di farlo. È molto dannoso per la salute.

Full Tilt Poker: Chi consideri come il miglior giocatore?

Gus Hansen: Phil Ivey è molto difficile da battere. A parte lui, Phil Galfond è impressionante. Ci sono molti pretendenti al trono.

Full Tilt Poker: Qual è il tuo obiettivo finale?

Gus Hansen: Vincere il Main Event delle Wsop è bello ma rimanere competitivo nel cash game potente è il mio obiettivo principale in questo momento.

Full Tilt Poker: Se potessi giocare una sola variante di poker, quale sarebbe?

Gus Hansen: Impossibile rispondere. NLH e PLO hanno entrambi molte qualità ma anche i giochi limite sono molto divertenti. Preferisco non scegliere.

Full Tilt Poker: Qual è il tuo peggior bad beat?

Gus Hansen: Sono contento di dire che non ricordo molti miei bad beat. Penso che il gioco soffre se si presta troppa attenzione.

Full Tilt Poker: Come giocatore aggressivo, preferisci i giocatori passivi o coloro che partono all’attacco?

Gus Hansen: Personalmente preferisco i giocatori passivi. Non si spingono in trincea come fanno i giocatori aggressivi.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.