Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
laliberteest

Guy Laliberté vende il 20% del Cirque du Soleil: colpa anche del poker?

Guy Laliberté ha messo in vendita quote del suo Cirque du Soleil da un 20 al 30% dell’intero asset.

Ad analizzare lo stato di salute del circo più importante mai esistito nella storia dell’uomo con spettacoli inenarrabili che solo ammirandoli a Las Vegas e in alcune parti del mondo ci si può rendere conto della magnificenza di questi eventi, è il Wall Street Journal. Secondo l’articolista non sarebbe la prima volta che Laliberté cerca di cedere qualche quota ad investitori esterni. L’idea è quella di mettersi un po’ più tranquillo e anche stavolta l’ottimo imprenditore non c’aveva visto male. Nel 2009 Guy aveva venduto un 20% ad una società immobiliare di Dubai per 545 milioni di dollari con 275 milioni volati dritti sul suo conto personale. Tuttavia cinque anni più tardi pare abbia avuto indietro alcune quote ma proprio in quel momento la sua attività pare sia scesa un po’ come performance di fatturato.
Da un business di 2,7 miliardi di dollari il valore dell’azienda sarebbe scesa sui 2,2 miliardi. Così ecco giunto il momento di rivendere qualcosa.
Ma perché sono scesi gli affari? Nessuno ha additato il poker e l’organizzazione del Big One For One Drop che, anzi, ha consolidato l’immagine di Laliberté come uomo benefico e grande filantropo a livello mondiale.
Nel 2012 e per la prima volta nella storia del Cirque un’acrobata è caduta muorendo sul colpo in un esercizio al Ka dell’MGM Grand. Lo spettacolo venne sospeso e venne a mancare un pezzo di fatturato evidentemente oltre ad investimenti andati persi per il mancato guadagno di quel periodo.
Ma nessuno butta la croce addosso alla povera acrobata.
Anzi, secondo il WSJ, Laliberté vorrebbe espandersi ancora di più al di fuori di Las Vegas, meta forse già spremuta abbastanza. Forse l’investitore esterno tocca a questo. Intanto il Big One tornerà nel 2016 e, chissà, magari una vittoria nel suo torneo, intanto, potrebbe farlo rientrare di qualche spesuccia nel poker live. O è a rischio anche questo evento viste le ‘ristrettezze’ del buon Guy?

GiocoNews

GiocoNews è un portale di informazione che quotidianamente propone una serie di notizie sul gioco online. Grazie ad un accordo siglato nel 2012 Continuationbet propone ai propri utenti le principali notizie legate al gioco del poker online.