Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

High stakes, riassunto del 2010

 

I tavoli di high stakes su Full Tilt sono per lo più deserti in questi giorni, ed è quindi un buon momento per dare un’occhiata all’andamento di vincenti e perdenti dall’inizio dell’anno.

Il più grosso vincitore da gennaio è  Tom “durrrr” Dwan, sopra di 3,2 milioni di dollari. C’è stato un momento in cui il suo profitto era di ben sette milioni,  ma recentemente ha subito un pesante downswing. Sono quasi due settimane che Tom non si collega su Full Tilt.

Tra gli altri vincenti jungleman12 (+$2M), Phil Ivey (+$2M) e Di “Urindanger” Dang (+$1,8M). Interessante notare come Ivey, al terzo posto nella fortunata classifica, abbia giocato solo 18.500 mani, contro le 100k abbondanti di Urindanger e le 80k di jungleman.

Il conto più rosso è invece quello di Brian Townsend, sotto di quasi 2,7 milioni. Male anche – Matatuk (-$1,5M), Justin “ZeeJustin” Bonomo (-$1,4M) e Richard Ashby (-$1,2M). Patrik Antonius, invece, è a quota -$300k, comunque un buon risultato considerando che non troppo tempo fa era sotto di due milioni.

Segnaliamo infine dei link interessanti: i grafici generali – in fondo alle pagine – del profitto di alcuni dei più famosi giocatori dei nosebleeds, dal gennaio 2007 ad oggi:

Antoniusdurrrrurindangerpostflopactionlars luzakziigmundgus hansen 

fonte: http://www.highstakesdb.com/1609-so-whos-winning-and-whos-losing-this-year.aspx

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.