Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

High stakes, vincono URnotINdanger2 e Markus Golser

Con Isildur1 ancora in pausa dopo la discreta batosta di qualche giorno fa  – quasi 200k persi contro Ziigmund – l’azione agli high stakes è tornata ai bassi livelli sui quali viaggia da quando sono iniziate le WSOP. L’eccezione sono stati, ieri, Markus Golser e URnotINdanger2: il primo ha giocato 1606 mani al PLO cap 100/200, uscendone sopra di $82k, mentre il secondo ha avuto la meglio al PLO 100/200 contro kerendream. Ecco una delle mani che i due si sono giocati: Kerendream centra la top pair, ma viene battuto al river, piatto da $53k.

Due buone mani una contro l’altra, e prevedibilmente la maggior parte dei soldi sono finiti nel piatto già preflop. La mano è istruttiva per i principianti del PLO, perché kerendream ha deciso di vedersi il flop prima di mandare i suoi ultimi $10k. Dal punto di vista della probabilità di vittoria, avrebbe ragione a mandare i resti preflop, ma non perde comunque mai niente se si limita a chiamare per vedere se il flop gli piace. Chiaramente chiamerà il prevedibile all in dell’avversario su buona parte dei flop, ma se questo dovesse essere 224, o qualcosa del genere, si sarà risparmiato un bel po’ di denaro.

Una volta che kerendream centra la top pair, ha gioco facile a chiamare la puntata all in dell’altro. Ha odds di circa 4:1, e può ragionevolmente aspettarsi di stare attorno al 33% di vincere. Alla fine la mano migliore ha retto e URnotINdanger2 ha vinto il piatto.

Fonte: http://www.highstakesdb.com/1636-urnotindanger2-and-markus-golser-with-solid-sessions.aspx

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.