Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Hinkle, un calvario lungo 3 anni: ecco il milione di dollari da Full Tilt Poker

Incubo finito per il poker pro Blair Hinkle che ha ricevuto finalmente 1 milione di dollari dal primo round di rimborsi da parte del Garden City Group, la società di pagamenti autorizzata dal governo federale per contribuire a ricompensare i giocatori di Full Tilt rimasti coi soldi congelati nei loro conti gioco da quasi 3 anni.
La situazione di Hinkle era una delle più delicate. Del resto, proprio nel febbraio 2011, poche settimane prima del Black Friday che congelò il suo account du Ftp, aveva vinto uno dei più grossi premi mai assegnati alle Full Tilt Online Poker Series (FTOPS). In quel momento Hinkle non si era preoccupato di fare immediatamente cash out vista l’affidabilità di Full Tilt nel passato recente. E non poteva sapere cosa stesse per esplodere. In effetti, qualora avesse proceduto a fare cash out per l’importo di un milione di dollari, forse avrebbe iniziato a far scricchiolare il precario sistema della red room che prevedeva proprio la risalita dei soldi verso l’alto e per pochi eletti, sopravvivendo sulla logica che i players non avrebbero mai ritirato i loro soldi tutti insieme.
Un vero calvario quello di Hinkle alimentato anche di speranze e rinvii e durato quasi tre anni. Ora il player potrà festeggiare e ripianificare la sua carriera oltre che la sua vita tenuta in un limbo fino a qualche giorno fa.
Ora sotto con qualche evento live come il Los Angeles Poker Classic il Bay 101 Shooting Star di San Jose anche se la sua famiglia si vorrebbe trasferire per una vacanza in quel di Las Vegas. L’imbarazzo della scelta per lui e per il suo bankroll ritrovato.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.