Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Hold’em ‘noioso’, ecco la nuova variante

Quando quest’uomo parla, il mondo, almeno quello del poker, l’ascolta. Stiamo parlando del noto giocatore nonché genio della matematica David Sklansky, autore di ben tredici libri sull’argomento.

Sul forum 2+2, la leggendo statunitense del gioco fa delle interessanti e controcorente riflessioni sull’evoluzione del poker, ritenendo che la modalità hold’èem sia diventata monotona e dunque meritevole di nuove regole in grado di renderla più attraente.

Da qui una serie di suggerimenti per la revisione delle regole, per esempio su come le carte possano essere rivelate, sia pre-flop che più tardi, così da dare più profondità e strategia al gioco. E naturalmente sul forum, seguitissimo, si sono moltiplicati i commenti. Secondo alcuni giocatori questi cambiamenti proposti renderebbero il gioco solo più concorrenziale, mentre per altri, in particolare i più esperti, lo arricchirebbero.

LUI CHI E’?! – Ma chi è David Sklansky? Gli addetti ai lavori lo conoscono tutti, ma a chi è meno avvezzo ricordiamo che si tratta di un matematico e giocatore di poker statunitense nato a Teaneck il 22 dicembre 1947.

In carriera ha vinto 3 braccialetti delle WSOP e centrato 25 piazzamenti a premi. Oltre che per i successi al tavolo da poker, Sklansky è noto principalmente per aver contribuito in modo rilevante a formalizzare ed applicare i principi statistici al gioco del poker.

Dopo il diploma conseguito nel 1966, Sklansky si iscrive all’Università della Pennsylvania ma non porta a termine i suoi studi in ambito statistico-finanziario; preferisce infatti dedicarsi al gioco del poker. Svolge, seppur brevemente, un lavoro di valutazione probabilistica di alcuni eventi potenzialmente dannosi per le aziende, e dei costi ad essi legati.

Scrive il primo libro nel 1988, dal titolo Hold’em Poker; concentra la sua attenzione sugli aspetti matematici e statistici dell’approccio al gioco, superando il concetto che l’esperienza empirica acquisita al tavolo potesse essere sufficiente. In tutto ha scritto 13 libri dedicati al poker, il più importante dei quali è The Theory of Poker, nel quale introduce il fondamentale concetto di “valore atteso” e formula il Teorema fondamentale del poker.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.