Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

I Cardunners accusati di collusione

Negli scorsi giorni vi abbiamo portato diversi resoconti ed opinioni sulla grossa vincita di Brian Hastings contro Isildur1. In particolare molto dilungato ed approfondito era l’articolo in cui lo stesso Brian spiegava come aveva fatto: il lavoro di squadra con gli altri membri dei Cardrunners Cole South e Brian Townsend. La condivisione delle hand histories, però, che è stata uno dei punti di maggior importanza nel processo che lo ha portato poi a vincere quattro milioni in una giornata, ha sollevato parecchi dubbi, in quanto esplicitamente vietato dal contratto di Full Tilt. C’è addirittura chi sostiene che Isildur potrebbe chiedere di venire risarcito. D’altra parte ad alcuni la norma sembra assurda, perché i giocatori troverebbero sempre il modo di passarsi le proprie mani.

 

Ecco cosa ne dice lo stesso Townsend sul suo blog.

“Non c’è stata nessuna collusione tra Brian Hastings, Cole South, e me. A parte che è una pratica quasi impossibile a heads up, ma comunque c’era sempre una sola persona a giocare e nessuno ha mai usato l’account di un altro. In effetti io sono l’unico ad aver violato i Termini del contratto con Full Tilt – avevo circa 20k mani contro Isildur e ne ho ottenute altre 30k- e per questo il mio status di “Red Pro” è stato sospeso per un mese. Noi tre non abbiamo mai condiviso le mani, ed in effetti tutte le informazioni che avevo si potevano ottenere osservando le partite. Per quanto riguarda le accuse di gioco di squadra, faccio notare che viviamo a 3000 miglia di distanza. Sull’ “accumulo di hand histories”, semplicemente non è un discorso preciso. Ho analizzato l banca dati che avevo messo assieme, ed ho chattato con gli altri due sull’analisi e la strategia. Anche secondo Full Tilt questa è una discussione permessa, oltre che comunissima. Tutte le discussioni, infine, le abbiamo fatte lontano dal tavolo e non durante il gioco”


fonti: http://blogs.cardrunners.com/brian/allegationshttp://www.pokeritaliaweb.org/poker-online/high-stakes/poker-online-collusion-contro-isildur1.html

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.