Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

I poker players americani scrivono ai politici per accelerare i rimborsi Full Tilt

La Poker Players Alliance ancora in aiuto dei suoi associati, ha scritto una lettera in cui sollecita gli ex giocatori di Full Tilt Poker ad inviarla ai legislatori nella giurisdizione di competenza indicando i saldi dei conti non pagati. Un’azione ovviamente volta a velocizzare i tempi di rimborso dei conti gioco ai players americani che rischiano di dover aspettare il triplo del tempo rispetto ai loro ‘colleghi’ europei e di altri paesi.

Allegato alla lettera la PPA sta lanciando anche un sondaggio per capire quante lamentele e richieste singole sono già arrivate al Dipartimento di Giustizia Usa.
Ora tocca alla poltica, quindi, accelerare i rimborsi visto che chi è stato incaricato e il DoJ continuano ad accampare giustificazioni sulla complessità dei lavori e delle verifiche delle carte. Ma con in mano i database di Full Tilt non dovrebbe servire molto tempo per verificare la correttezza dei rimborsi richiesti.
Va ricordato che la somma immobilizzata e che Ftp tramite la sua nuova proprietà PokerStars in un deal fissato con la Giustizia americana, si aggira intorno ai 180 milioni di dollari solo per i poker players americani.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.