Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il Crockfords si difende: “Ivey aveva capito come riconoscere le carte”

Secondo il Crockfords, l’esclusivo club di gioco contrapposto nella disputa legale al poker player Phil Ivey, se a quest’ultimo sono state negate le vincite realizzate per un importo di 7,6 milioni di sterline, è perché ha usato i difetti nelle carte per sbancare ai tavoli di Punto Banco. Secondo il casinò, Ivey aveva individuato delle piccole imperfezioni nei disegni delle carte e ha utilizzato queste sue conoscenze per identificare quelle che erano sul tavolo, a faccia in giù.

Il casino dice che Ivey non è responsabile per i difetti delle carte, ma le ha usate a suo vantaggio per riconoscere e memorizzare le carte migliori da giocare. Al momento Phil Ivey e i suoi legali non hanno commentato le accuse mosse dal Crockfords.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.