Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
002

Il day1 del DeepStackPro Giocopiù di Nova Gorica

Nova Gorica – Shuffle up and deal oggi per l’ultima tappa del DeepStackPro Giocopiù by Assolgold nella poker room del casinò Perla di Nova Gorica.

Affluenza ridotta rispetto alle tappe precedenti, anche a causa delle ormai sempre più comuni sovrapposizioni con tornei rivolti allo stesso target di giocatori. Non vanno sicuramente dimenticate le assenze dei rounders italiani volati a Las Vegas ad inseguire un braccialetto alle WSOP. A prendere posto ai tavoli sono 136 giocatori che giocheranno per 15 premi, con una prima moneta di 18.000€.

Al termine di questa quinta tappa si conosceranno i nomi degli otto giocatori al comando della classifica di stagione che, assieme ai due qualificati online, giocheranno la finale che mette in palio una sponsorizzazione Giocopiù del valore di 20.000€ e tanti altri ricchi premi.

Il team pro di Giocopiù si presenta al torneo di casa con il capitano Gianluca Marcucci, Max Scola, Giuseppe Pinna e Jacopo 002Brandi. Sfortunato inizio per Scola a cui vengono scoppiate due monster hand già nel corso del primo livello. Riesce a recuperare riportandosi in average in poco più di un’ora di gioco per poi essere eliminato da Monica Popa al termine del terzo periodo di gioco. La mano letale vede Max finire ai resti su di un flop A82 con AK quando l’avversaria mostra una coppia di otto. Tiene il set della Popa e Scola è costretto ad abbandonare i tavoli. Nel corso del terzo livello arriva anche Cristian Petrullo che inizia eliminando due avversari nelle prime cinque mani giocate. Concluderà poi assieme a Brandi in zona average. Imbusta sotto media Giuseppe Pinna, dopo essere salito al comando del count poco prima della pausa cena. Nulla da fare per il capitano Marcucci che viene eliminato nelle ultime fasi di giornata.

Bene anche le quote rosa, che portano al day2 ben quattro rappresentanti tra le quali la recente vincitrice della Tilt Poker Cup, Francesca Pacini. A fine giornata si posiziona al quarto posto del count. Sono gli ultimi venti minuti di gioco che regalano alla bella romana, un monster pot dove finisce ai resti al flop con un set contro il draw di scala dell’avversario che non si chiude. Comanda su tutti Andrea Zanaroli che imbusta 252.900 chips.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.