Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il figlio 12enne perde al poker online e il padre organizza un eventi high stakes a Monte Carlo

Ricordate Declan Hind, il frugoletto che soffiò la carta di credito al padre per giocare a poker online e prosciugare il plafond del poker Keith fino ad una cifra di 10,000 sterline (anche se sulle prime sembravano 7)? Ebbene il genitore ha iniziato a collaborare con un ente di beneficenza chiamato Town Prevention per organizzare un torneo di beneficenza di poker dal vivo a Monte Carlo. Certo qualcuno ha storto un po’ il naso per la struttura non proprio ‘comodissima’. Un terzo del 5k € buy-in No Limit Hold’em sarà utilizzato per il programma di prevenzione Town Prevention del gioco d’azzardominorile

La storia di Declan che ha scatenato papà Keith

L’evento di agosto è organizzato dalla società Aces Out a bordo di uno yacht di lusso nel porto di Monaco. L’evento prevede di iniziare con tre tavoli da otto e con sei giocatori che approderanno al tavolo finale. I primi tre posti pagheranno € 50k, € 20k e 10k €.

Il catamarano è il Christina O già di proprietà di Aristotele Onassis. E si pensa addirittura ad un evento che metta in palio un 1 milione di euro per 35,000 euro di buy in.

I bilanci della Town Prevention mostrano che nel 2011 sono state raccolte appena £ 40.987, meno di due buy-in per l’evento proposto.

Sullo scetticismo è meglio far prevalere i lati positivi di un’iniziativa del genere. Complimenti al signor Hind che, in ogni caso, farà della beneficenza, si farà pubblicità e non dovrebbe aver problemi a recuoperare le sterline sperperate dal figlio molto tempo fa. Ma poi non si lamenti se il suo piccolo primo genito è già votato anima e corpo al gioco del poker.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.