Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
messico-e-nuvole-EST

Il Messico verso la legge sul gioco online: poker players Usa di nuovo in fuga?

Una nuova legge sul gioco in Messico potrebbe isolare il mercato del poker online dal resto del mondo.

Problemi in vista per tanti giocatori statunitensi che si sono trasferiti proprio in alcune località messicane ideali per giocare online come la Playa del Carmen, dopo il Black Friday del poker Usa. Pare che il disegno di legge obbligherà tutte le società ad operare con i

Una nuova legge sul gioco in Messico potrebbe isolare il mercato del poker online dal resto del mondo. Problemi in vista per tanti giocatori statunitensi che si sono trasferiti proprio in alcune località messicane ideali per giocare online come la Playa del Carmen, dopo il Black Friday del poker Usa. Pare che il disegno di legge obbligherà tutte le società ad operare con i server basati in Messico. Questo significa che i poker players messicani saranno esclusi dal mercato dot com per riportare tutti profitti all’interno dello Stato in questione. Gli operatori dot com che vorranno mantenere i loro player messicani dovranno operare in un ambiente .com.mx e stabilire un’impresa registrata a tutti gli effetti in Messico.
E i metodi per arginare la possibile fuga del gioco verso i siti illegali saranno di notevole impatto visto che si tratta di un mix tra il blocco dei flussi tra i players, i siti e gli internet services provider oltre all’intervento sulle transazioni finanziarie verso i siti del mercato grigio. Quasi 120 milioni di abitanti, però, potrebbero bastare a fornire una sostanziosa liquidità nazionale anche se, nel long period, queste pool rischiano sempre di ripiegarsi su se stesse.
Non si sa ancora nulla sulla tassazione, punto assai cruciale per capire la sostenibilità di un mercato interno ed isolato dall’esterno.

co. Questo significa che i poker players messicani saranno esclusi dal mercato dot com per riportare tutti profitti all’interno dello Stato in questione. Gli operatori dot com che vorranno mantenere i loro player messicani dovranno operare in un ambiente .com.mx e stabilire un’impresa registrata a tutti gli effetti in Messico.
E i metodi per arginare la possibile fuga del gioco verso i siti illegali saranno di notevole impatto visto che si tratta di un mix tra il blocco dei flussi tra i players, i siti e gli internet services provider oltre all’intervento sulle transazioni finanziarie verso i siti del mercato grigio. Quasi 120 milioni di abitanti, però, potrebbero bastare a fornire una sostanziosa liquidità nazionale anche se, nel long period, queste pool rischiano sempre di ripiegarsi su se stesse.
Non si sa ancora nulla sulla tassazione, punto assai cruciale per capire la sostenibilità di un mercato interno ed isolato dall’esterno.

GiocoNews

GiocoNews è un portale di informazione che quotidianamente propone una serie di notizie sul gioco online. Grazie ad un accordo siglato nel 2012 Continuationbet propone ai propri utenti le principali notizie legate al gioco del poker online.