Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
alioscia_

Il mondo del poker con Alioscia Oliva per aiutare la piccola Ruth

Sfruttare la popolarità nel mondo del poker e coinvolgere i tanti amici che lavorano e guadagnano sui tavoli per offrire l’opportunità di un’istruzione e di una vita migliore a 5 bambini africani. A fare da capofila a questa splendida iniziativa è il pro romano Alioscia Oliva, specialista nel gioco testa a testa che, con questa iniziativa, dimostra di averne da vendere di ‘testa’. “Speriamo che tutti rispondano con entusiasmo e partecipazione visto che siamo in tanti e possiamo raggiungere questo piccolo traguardo con poco”, spiega Alioscia.

QUI LA PAGINA WEB DOVE FARE LA DONAZIONE

In effetti se i grinder si danno una mossa possono davvero fare del bene e basta raccogliere 22,100 euro (appena dieci iscrizioni all’Ipt o 4 ticket Ept insomma) per mantenere i 5 bambini africani dai 12 anni fino all’università.

Il progetto della raccolta fondi si appoggia al sito www.justgiving.com ed è nato per aiutare una bambina africana di nome Ruth e di un orfanotrofio in Kenia chiamato Lewa Children’s Home.

“Qualche tempo fa ho conosciuto una persona speciale di nome Sylvia che lavora per un’organizzazione no profit chiamata Bread and alioscia Water for Africa UK che si occupa di raccogliere fondi per l’orfanotrofio di Lewa in Kenia – racconta Alioscia – questa amica lavorando in Lewa e aiutando gli orfani della comunità ha incontrato Ruth, una bambina estremamente intelligente con un grande potenziale, piena di voglia di vivere e con un senso del sociale fuori dal comune. Così parlando con Sylvia è nata l’idea di creare una raccolta fondi che sfrutti la mia notorietà nel mondo del poker e cerchi di dare un aiuto concreto all’orfanotrofio”, spiega il pro romano.

Ruth avrà 12 anni quest’anno, un’età particolare nel suo sviluppo che determinerà il futuro della sua persona e se non avrà la possibilità di andare a scuola probabilmente i suoi sogni non potranno avverarsi. La piccola Ruth vuole studiare medicina e diventare un chirurgo.

Purtroppo visto il tasso molto alto di povertà, in Kenia solo il 22% dei bambini che finiscono le medie riescono ad andare al liceo e la percentuale è ancora inferiore per le bambine.

“Il mio obiettivo è quello di dare la possibilità a Ruth e ad altri bambini di Lewa non solo di avere un’educazione base, ma anche quella di poter avverare i loro sogni come studiare medicina all’università e diventare un chirurgo. Se riusciamo ad arrivare al target di 22.100 euro possiamo mandare Ruth e altri 4 bambini della sua età fino all’università”.

I soldi donati andranno direttamente a Bread and Water for Africa UK la quale garantisce che il 100% dei fondi raccolti sarà destinato all’orfanotrofio di Lewa per l’educazione dei bambini come Ruth.

Qualsiasi domanda o avete qualche dubbio al riguardo potete contattare Alioscia a questa email: aliosciaxruth@gmail.com

Intanto il mondo del poker ha risposto subito con molti pro che stanno donando i soldi per Ruth. Un gesto importante che rende onore a chi parteciperà all’iniziativa che potrebbe aprire una breccia importante per favorire ancora di più il connubio poker e solidarietà.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.