Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il Pdl presenta subemendamenti per fermare il rinvio a giugno 2013 del poker live

Potrebbero non servire a nulla ma il Popolo delle Libertà con due senatori, ha proposto la soppressioone del rinvio al bando di gara relativo per il poker live. I sub-emendamenti sono firmati dai rappresentanti al Senato della Repubblica del Pdl che rispondono ai nomi di Gilberto Tommaso Pichetto Fratin e Anna Cinzia Bonfrisco e che si contrappongono all’emendamento 2.0.4000 dei relatori della legge di stabilità, Paolo Tancredi del Pdl e Giovanni Legnini del Pd, che è attualmente all’esame della Commissione Bilancio al Senato.

Ennesimo rinvio per il poker live tra nuove speranze e solite sconfitte

Due notizie, una buona e una brutta. Partiamo da quella pessima. Probabilmente il sub ememendamento specifico per il poker dal vivo non verrà accolto ma passerà quasi senza intoppi in blocco la modifica generale che porta il gioco fisico in approvazione per giugno 2013. In questo senso le modifiche sembrano abbastanza blindate.

La notizia buona è che il movimento del poker inizia a farsi sentire dall’interno della politica nazionale. In maniera comunque disorganica, ma si fa sentire. Mario Adinolfi (Pd) appena sbarcato in Parlamento non ha nascosto la sua propensione alla disciplina che lui stesso pratica lanciando il sasso nello stagno con un intervento passionale e appassionato. Gerardo Soglia, del gruppo misto, dopo aver contribuito allo slittamento del settore a gennaio 2013 adesso è propenso alla sua regolamentazione. Dopo le uscite pessimistiche e devastanti del dg Aams Luigi Magistro, ecco l’idea di slittare ancora il gioco a giugno 2013. Arriva addirittura un emendamento bipartisan, segno che il ‘problema’ è arrivato dove conta ed è più difficile farsi sentire. E, non solo, addirittura c’è chi, controcorrente, vuole rinviare al massimo a febbraio 2013. Scadenza però abbastanza irreale per il bando di gara visto che il regolamento deve essere ancora inviato in Europa e subire vari passaggi burocratici.

L’interesse sul poker dal punto di vista della politica cresce. Stavolta l’intervento sarà vano ma avere qualche portatore d’interesse nella politica era proprio quello ch mancava al settore.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.