Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il poker cash trascina la raccolta nei primi 5 mesi del 2012

Poker cash e casinò trascinano il gioco online nei primi cinque mesi del 2012. Le due nuove modalità introdotte quasi un anno fa (precisamente a luglio 2011) totalizzano – insieme con il poker a torneo – circa il 67% della spesa complessiva con poco meno di 230 milioni. Un dato in crescita del 17,4% rispetto allo stesso periodo del 2011, quando però cash e casinò online non erano ancora stati introdotti. Grazie a loro viene compensato il calo della spesa per il poker a torneo (ammonta a poco più di 72 milioni di euro), che da gennaio a maggio 2012 ha perso il 52,5% rispetto agli stessi mesi dello scorso anno. Il successo di poker cash e casinò ha permesso di recuperare milioni di euro dal circuito illegale: questo grazie a un modello di tassazione – il 20% sulla spesa – che tiene molto alta la percentuale delle somme giocate che tornano ai giocatori sotto forma di vincita. Il payout di cash e casinò è al 97%, molto più alto rispetto a quello del poker a torneo (la cui imposta è invece del 3% sulla raccolta), che si ferma all’88%.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.