Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il poker live del Michigan in crisi: dalla beneficenza ai limiti di orari e chips

Il Michigan Gaming Control Board ha recentemente pubblicato nuove norme restrittive in materia di charity poker games anche chiamati ‘millionaire parties’ nel tentativo di arginare il fenomeno del gioco d’azzardo illegale e di crimini perpetrati durante i tornei.

Le nuove leggi dovrebbero ridurre gli orari di apertura imponendo la chiusura a mezzanotte e addirittura la possibilità di acquistare chips da 90.000 a 45.000 al giorno. Le sale potranno ospitare un massimo di tre associazioni di beneficenza mentre ora il limite è fissato a sei.
Il Michigan permette a queste room di ospitare tornei di poker organizzate con associazioni caritatevoli. La sala e l’associazione si prendono il 50% del rake e il sistema sembrava funzionare regalando anche fondi per curare i problemi della società.
Tuttavia si sono verificate tantissime rapine a mano armata, aggressioni, casi di frode e anche uno scontro a fuoco in cui, nel 2009, ha perso la vita un rapinatore. Problemi anche per le licenze sugli alcolici che in molti hanno spesso violato abusando di liquori venduti ai propri avventori.
Nel 2012 i giochi hanno raccolto ben 16 milioni di dollari. Con queste regole il numero rischia di ridursi almeno del 50%.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.