Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il Regno Unito cambia le tasse sul poker online: a rischio il 40% del settore

Lo UK Department for Culture, Media and Sport (DCMS) ha pubblicato dopo una lunga attesa di il progetto di legge che modifica la legislazione esistente imponendo a tutti gli operatori che si fanno pubblicità e che accettano gioco e scommesse da clienti del Regno Unito, di ottenere una licenza e pagare le tasse al Regno Unito.

I cambiamenti sono stati proposti a metà del 2011 , quindi è seguito un periodo di consultazione del settore . Tutto è stato inserito nel bilancio 2012 e ora la normativa potrebbe essere adottata entro la fine del 2014.

Il sistema attuale , introdotto con la legge sul gioco d’azzardo del 2005 ha visto la creazione della nuova Gambling Commission britannica con licenze che tutti gli operatori nel Regno Unito sono tenuti a richiedere oltre a pagare il 15% di tasse sui profitti lordi.

Era stata introdotta anche una “lista bianca” di giurisdizioni straniere, che include paesi dello Spazio economico europeo, come Gibilterra, Alderney, Isola di Man, Tasmania e Antigua e Barbados. Le aziende in questi settori possono continuare a operare nel Regno Unito, evitando il prelievo esoso del Regno Unito. Il risultato è stato cje la maggior parte del gioco d’azzardo online si è spostato nei paesi offshore.

Ora con la nuova normativa, la rake raccolta da una sala da poker e attribuita ad un giocatore nel Regno Unito sarà soggetta a tassazione.

L’imposta corrente del 15% sugli utili lordi introdotta nel 2005 è stata ritenuta troppo alta dal settore Non è ancora stata stabilita una tassa ma il rischio che questa sia troppo alta potrebbe portare il 40% del settore a lasciare il mercato. Specie se si passerà davvero ad un’imposta sui consumi.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.