Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il ritorno di Isildur1

 

Forse non è ancora il caso di additarlo come salvatore degli high stakes, ma in ogni caso il ritorno di Isildur1 ha fat

to di sicuro piacere a molti fan. Non c’è ancora stato alcun piatto milionario, ma sembra che abbia un buon roll, e non è quindi da escludere una nuova scalata degli stakes.

La giornata di ieri è cominciata con quattro tavoli di PLO 50/100 contro Urindanger, nei quali ha vinto $4k in 359 mani. Lo sfidante successivo è stato Jungleman12, che ha richiesto sei tavoli di NLHE 50/100 ma ha lasciato dopo 2322 mani e $28k di perdita. È toccato poi ad Ugotabanana, che ha vinto $2,5k in 609 mani di PLO 50/100 su quattro tavoli.

La fortuna gli ha invece voltato le spalle con l’arrivo di URnotINdanger2. I due hanno giocato più di quattromila mani tra PLO e NLH, e lo svedese ha chiuso sotto di $117k. In tutto la sua giornata si è conclusa con una perdita di $87k per quanto riguarda i nosebleed. È stato comunque visto anche al 25/50 con stack molto grossi, quindi è probabile che il conto generale sia un po’ migliore.

Ugotabanana chiama il bluff di Isildur1 e vince $67k.

Il piatto più grosso della giornata, ed una mano che mi sembra entrambi abbiano giocato bene. La 3bet preflop di Isildur1 è standard con quella mano. I connectors, anche se non suited, giocano bene heads up, specialmente per chi ha l’iniziativa.

Il flop non era il massimo per nessuno dei due, ma dal punto di vista di Isildur1 c’è una buona probabilità che l’altro abbia mancato, quindi sceglie la continuation bet. Ugotabanana non ha molto più di una scala bucata second nut, ma in posizione è un buon momento per il float, dato che comunque potrà rubare il piatto nei giri successivi. C’è da dire che una tattica delgenere funzionerebbe meglio con giocatori meno aggressivi di Isildur1, ma di certo Ugotabanana non può lasciare ogni volta che manca il flop, perché diventerebbe troppo prevedibile.

Al turn le cose si fanno interessanti. Ovviamente, Ugotabanana ha centrato la scala, ma il nut è a questo punto facilmente nel range di Isildur1, e quindi non può essere troppo sicuro di essere buono. D’altra parte non lascerà comunque mai con la scala, quindi può bene giocarsela come se fosse il nut. Dopo il check-raise di Isuldur1, quello che l’altro si chiede non è se il suo punto è buono, ma come può estrarne il massimo valore se è sopra. In questo caso opta per un semplice call, una decisione che mi piace molto. Contro un avversario come Isildur1 è molto improbabile che l’aggressività del turn non venga seguta da un all in al river, specialmente perché Ugotabanana sta rappresentando un progetto, limitandosi a chiamare. Magari Isildur1 avrebbe chiamato un all in quasi sempre, ma la chiave qua è nel “quasi”. Potrebbe comunque essere in bluff totale, ed in tal caso il call di Ugotabanana gli fa vincere di più.

Ecco qua un’altra mano, nella quale Jungleman perde lo stack con una mano marginale.

 

fonte: http://www.highstakesdb.com/1612-isildur1-is-back.aspx

Se ne discute anche sul nostro forum: qua.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.