Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il “Rush poker” analizzato da un Red Pro

Questa settimana Full Tilt ha introdotto un nuovo tipo di gioco, il Rush Poker, che permette di giocare molte più mani in breve tempo. Ogni volta che si lascia o che si finisce una giocata si viene immediatamente trasferiti ad un altro tavolo, dove immediatamente inizia una nuova mano. Ecco un sunto dell’opinione – logicamente un po’ di parte – espressa in merito dal Red Pro Aaron “GambleAB” Bartley.

Aaron si dice entusiasta dell’idea, che permette di giocare molto di più senza la pressione di un tavolo turbo. Non è ancora sicuro sul tipo di strategia ideale per il Rush Poker, ma sostiene che probabilmente stare piuttosto chiusi può essere una buona scelta. Fa notare però che si tratta comunque dello stesso gioco, con gli stessi fish che giocano allo stesso modo. L’idea di base rimane comunque la stessa. Non rimanendo mai a lungo contro gli stessi avversari, inoltre, i giocatori saranno più che mai avvantaggiato dall’uso degli indicatori HUD – che, dice, non vede perché non dovrebbero funzionare – per avere suggerimenti su come reagire alle mosse degli altri.

Chiude infine con un piccolo spot in favore della trovata. I più scarsi, gente che magari “gioca un’ora la sera prima di mettere a nanna i bambini”, avranno molte più mani a disposizione nello stesso breve intervallo di tempo. Non rimanendo sullo stesso tavolo, inoltre, si sentiranno meno osservati ed imbarazzati dalle proprie scarse capacità, e questo dovrebbe contribuire a farli rimanere in gioco più a  lungo, a tutto vantaggio dei regular.

 

fonte: http://www.pocketfives.com/online-poker-scene/rush-poker-analyzed-by-full-tilt-red-pro-aaron-bartley-gambleab-5118864

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.