Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Il subemendamento Fratin-Bonfrisco scongiura il rinvio a giugno 2013 del poker live

Per usare un’espressione del linguaggio comune: alzi la mano chi ci capisce qualcosa. Ci arrendiamo allo sballottamento che sta subendo il settore del poker dal vivo ma la notizia che arriva dala seduta notturna della Commissione Bilancio del Senato all’esame della legge di Stabilità è che le pratiche relative al bando di gara e al regolamento di questo settore, vanno espletate entro gennaio 2013. Bocciato l’emendamento bipartisan dal subemendamento Fratin-Bonfrisco che invece chiedeva il rinvio, ennesimo, a gennaio 2013.

Ecco le disposizioni della Commissione Bilancio del Senato

Come avevamo previsto: i soldi che dovrebbero derivare dal rilascio di 1,000 concessioni di poker live e  dal gettito erariale conseguente all’attività sportiva nei club erano in bilancio e la Commissione che se ne occupa evidentemente deve aver fatto i suoi conti.
Ripristinati dunque i termini originari e ora Aams, Sogei e il Ministero delle Finanze sono chiamati ad un lavoro straordinario entro la fine dell’anno e l’inizio del prossimo, per far partire tutto l’iter di approvazione del regolamento del gioco e quindi del bando di gara per il rilascio delle licenze.

La politica ha espresso la sua volontà e ora i tecnici dovranno fare il loro lavoro. Nessun timore per elezioni, cambio di governo o quant’altro. Bisogna rispettare il termine di gennaio 2013 e così dovrà essere.
C’è da capire a che punto sono i lavori per il regolamento e se i crucci di Aams e Sogei relativamente al ‘controllo del gioco dal vivo’ verranno risolti nel giro di poche settimane.
Tuttavia c’è anche chi diceva che in Aams i tecnici erano pronti anche a spedire il regolamento in Europa. Mentre una parte diceva di no e titubava proprio per i timori del ‘controllo’ e del cambio dello scenario politico che avrebbe potuto mutare ancora le prospettive del settore.

I tempi però rimangono gli stessi. Stand still in Europa di 90 giorni, tempi tecnici di promulgazione del bando, gara pubblica, apertura delle buste e poi attivazione delle sale e tantissimo lavoro da svolgere.
Però, sempre senza metterci la mano sul fuoco, la politica ha messo un punto fisso: si deve partire a gennaio 2013, cioè tra meno di 15 giorni. E anche se ci vorranno mesi per l’apertura della prima sala da gioco di poker live, ora si potrebbe finalmente iniziare a contare da un inizio preciso.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.