Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Ipt Nova Gorica: oggi l’atto finale con Nastasi, Trebbi e Bonavena in gara per la storia

Partito dall’alto, sceso all’inferno e poi risalito. Eros Nastasi comanda il final table dell’Italian Poker Tour Accumulator di Nova Gorica con 4,8 milioni di chips ma alle sue spalle tantissimi squali pronti a infilare le prede più succulente considerando la prima moneta da 110.000 euro.

Occhio infatti a Gianluca Trebbi che ha imbustato quasi 3 milioni di chips e conferma la sua regolarità imbarazzante che ne fanno ormai uno dei giocatori più forti del panorama italiano. Tra giugno e agosto 2013, confermandosi con altri piazzamenti tra cui un final table al PPT Nova Gorica, ha centrato un secondo posto al’IPT San Marino dietro ad Antonio Bernaudo e poi ha vinto il Mini Ipt Nova Gorica quando partì la nuova formula acccumulator.
Poi Niccolò Ceccarelli e Andrea Monforte con 2,4 milioni di chips occupano un’ottima posizione in vista del rush finale ovviamente. Salvo Bonavena ha 1,7 milioni di chips e anche lui pronto a giocarsi l’ennesima occasione da protagonista cui ormai è abituato e alla quale continua ad aspirare. E arriva questo piazzamento nel giorno del suo compleanno: “Grazie di cuore a tutti – ha commentato Bonavena – non finirò mai di dirvi grazie. Ancora una volta siamo al final table ed è la terza volta all’Ipt. Il terzo a Nova Gorica e il quinto in totale considerando quello di Sanremo e quello vinto a Venezia. A Nova Gorica finora ho chiuso secondo e terzo e cercherò di lottare per i massimi”.
Completano il tavolo finale Marko Mikovic con 1,3 milioni, player croato, l’austriaco Patrik Tshrich con 1 milione, Gianfranco Mazzariello con 670.000 chips e poi Daniele Scatragli che ha appena 370.000 chips ma proverà lo stesso a rimettersi in gioco anche se ha appena 6 bui.

 

A premio tantissimi players che avranno qualcosa da recriminare come Matteo Pecorella che chiude in bolla final table per 7.500 euro, quindi Federico Piroddi, uno dei nomi caldi del momento con 4,300 euro in tasca, poi Luca Benaglia con 3.700 euro, Christian Favale per il team PokerStars a premio con Pier Paolo Fabretti. I due rispettivamente chiudono 23esimo e 36esimo a pochi passi dalla zona bolla per 3.700 e 3.000 euro.
Itm anche Roby Begni, Max Pescatori del team PokerClub, Renato Paolini e Alberto Fiorilla.
Dalla vittoria alla ‘bolla’ è Domenico Drammis, vincitore della stagione 5 dell’Ipt e della Grand Final Saint Vincent, a rimanere a bocca asciutta. Lo stesso vale per Ivan Gabrieli che esce in ‘pre bolla’. Drammis era corto e manda con J9 offsuite e viene chiamato da Roberto Masullo con AJ suited a cuori. Il board non regala speranze a Drammis anche se al turn si era aperta una scala bilaterale vanificata da un 6 al river.

Il montepremi è di 433.881 euro con una prima moneta di tutto rispetto da 110.000 euro. Sono stati 710 gli ingressi dei tre day1 che prevedevano come al solito un buy in da 700 euro per ogni giornata di gara. A premio vanno in 39 con il primo premio da assegnare da 3.000 euro.

Il prizepool del final table:

110.000
63.000
40.000
30.000
24.000
19.000
14.000
10.500
7.500

Il chip count del final table:

1 NASTASI EROS 4.830.000
2 TREBBI GIANLUCA 2.935.000
3 CECCARELLI NICCOLO 2.445.000
4 MONTEFORTE ANDREA 2.400.000
5 BONAVENA SALVATORE 1.740.000
6 MIKOVIC MARKO 1.310.000
7 TSHRICH MARC PATRIK 1.015.000
8 MAZZARIELLO GIANFRANCO 670.000
9 SCATRAGLI DANIELE 370.000

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.