Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Jack Balsiger, Sorel Mizzi e Scott Seiver, che field al final table Aussie Millions 2014

Un final table da sette players e tantissimi temi da seguire quello del main event dell’Aussie Millions che domani vivrà il suo momento decisivo anche se c’è ancora moltisimo poker da giocare a Melbourne.

Tra i primi del chip count, infatti, troviamo Jake Balsiger, terzo al main event Wsop del 2012, quello vinto poi da Greg Merson e con tantissimi piazzamenti anche quest’anno a Las Vegas oltre che alla versione Europe.

Ha imbustato 2.385.000 chips ma è inseguito a neanche un buio di distanza da Darren Rabinowitz che ha 20.000 chips in meno.

Il chip leader tuttavia è Ami Barer che ha tre volte lo stack di questi due giocatori e il doppio del suo inseguitore, Vincent Rubianes.

Ma in gioco c’è anche Sorel Mizzi che dimostra per l’ennesima volta un grande feeling con l’Aussie Millions dove è arrivato praticamente sempre a premio almeno al main event. Una regolarità pazzesca che comunque non stupissce ormai vista la lunga storia nel poker che Sorel può vantare sia live che online.

A due passi dal final table  Jeff Rossiter (13° per AU$70,000), Patrick Crivell (12° per AU$100,000), Tam Truong (11° per AU$100,000), Erik Seidel (10° per AU$100,000) e Denny Lewis (9° AU$130,000), mentre il bubble man è Eoghan O’Dea  out all’8° posto per AU$130,000.

 

Il chip count del final table:

Seat Player Count

1 Jake Balsiger 2,385,000

2 Darren Rabinowitz 2,365,000

3 Scott Seiver 855,000

4 Vincent Rubianes 3,865,000

5 Ami Barer 6,570,000

6 Andrew Phaedonas 1,105,000

7 Sorel Mizzi 2,830,000

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.