Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Jack Effel, Caesars ed ex TD Wsop: ‘Massima attenzione ai dettagli per la soddisfazione dei poker players’

“Le Series che stanno entrando nel vivo sono piuttosto in linea con le aspettative senza grossi picchi in alto, eccezion fatta per il Millionaire Maker che è il miglior momento vissuto del torneo in questo momento. Siamo sempre molto attenti a soddisfare le esigenze dei poker players e molti sono soddisfatti dei nostri interventi sui tornei e le strutture”.

E’ il commento di Jack Effel, il vice presidente dell’ International Poker Operations for Caesars Interactive Entertainment e già Tournament Director delle World Series of Poker dal 2007.
Ha rilasciato a CardPlayer.com una serie di considerazioni che fa capire come nel poker live ad un certo livello si possa ancora intervenire con grande efficacia per cambiare in meglio gli eventi, le strutture e i dettagli in grado di soddisfare al meglio i players al tavolo.
Come stanno andando queste Wsop? “Finora sono state serie abbastanza calme. Tuttavia ho deciso di voler anticipare questioni che potrebbero dare problemi e creare disagi. Maturare una grande esperienza alle Wsop può essere utile per tutti quelli che ci giocheranno in futuro. Ci sono tante piccole cose da vedere nei tornei, dall’aria condizionata alla regolazione della zona fumatori”.
Un intervento deciso è stato apportato all’evento Horse da 1.500 dollari: “Ci siamo resi conto che nel giro dei vari giochi, Hold’em ed Omaha specialmente, tra ante e bui c’era un player che veniva svantaggiato in base alla rotazione del bottone. Così abbiamo resettato il bottone evitando la penalizzazione sempre dello stesso seat. Credo di aver accontentato 800 players e sono contento”.
Altre piccole accortezze? “I dealer hanno cambiato il modo di accatastare lo stack durante le mani. I players non erano molto contenti del fatto che il dealer ad ogni strada impilava le chips. Ora abbiamo deciso di farglielo fare solo alla fine della distribuzione del board e anche questo ha fatto contenti molti giocatori”.
Wsop con buoni numeri ma quanto c’è da fare: “Finora crediamo di aver vissuto il miglior momento al The Millionaire Maker e soprattutto l’avrà vissuto Benny Chen che sarà felice con i suoi 1,2 milioni di dollari in tasca. E’ stato un grande momento. Ma c’è da dire che abbiamo iniziato con un buon trend e che siamo molto sensibili alle questioni che ci stanno arrivando dai giocatori che ci confermano di vivere un’ottima esperienza di gioco. Le Wsop sono una ‘bestia’. Ci vuole una manutenzione e una supervisione continua Devi essere in grado di prendere decisioni e spegnere gli ‘incendi’ con grande tempestività. Tutto quello che possiamo fare lo facciamo, quello che non riusciamo a parare cerchiamo di porvi rimedio come meglio possiamo.E poi tutto è ripagato dall’emozione di camminare tra i tavoli del Rio”.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.