Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

La carica dei 3mila players del super weekend di poker live

Oltre mille players iscritti al Winamax Poker Open di Dublino, 888 giocatori alla Battle Of Malta, 803 entries al Russian Poker Open di Kiev e circa 300 giocatori al King Of Poker di Nova Gorica con un ottimo field. La carica dei 3mila o giù di lì per un weekend che va assolutamente celebrato e incorniciato all’inizio di una nuova settimana che ci introduce ad un ottobre allo stesso modo pazzesco.

Erano tutti eventi low buy in anche se ormai il taglio da 550 euro è standard per il poker live europeo. Davvero un boom di successi per tre eventi che tutto sommato non avevano avuto una comunicazione pazzesca intorno ma che sono evidentemente ben radicati e ottimamente organizzati viste le presenze fatte registrare. Considerando che eventi in Italia che totalizzano 300/400 iscritti sono già da considerare importanti, abbiamo ancora più chiara la misura del fenomeno che si è verificato in questo fine settimana. E, siamo sinceri, anche un po’ a sorpresa pur sapendo delle potenzialità di questi eventi.

 

Ovviamente non possiamo ormai non tenere conto di quanti tornei, garantiti o no, si siano tenuti nei circoli di tutta Italia per un gioco davvero florido che sta raccogliendo tantissimo e che acquista sempre più mercato e potere. Non siamo ritornati agli albori, a prima del 2009 quando il gioco live venne vietato, abbiamo delle community vastissime e tanta gente che gioca. Tornei che, come detto, ci introducono al mese di ottobre attesissimo dai giocatori italiani e con l’occhio del mercato europeo concentrato tra Campione d’Italia e Sanremo dove ci saranno Ipo, Wpt e Ipt con la presenza del fenomeno Ronaldo portato da PokerStars in riviera ligure per un evento che si annuncia molto speciale.
Insomma, a costo di ripeterci, dobbiamo convenire che il poker (live) è più vivo che mai. Ma non ripetiamo i soliti concetti sulla regolamentazione e sulla strana correlazione col calo del gioco online. Ormai lo sappiamo a memoria. L’importante è che il poker sia e rimanga vivo!

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.