Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

La carica dei 50,000 poker players inglesi dell’Apat sbarca online

La United Kingdom’s Amateur Association & Tour (APAT) ha acquisito il dominio del sito poker.co.uk che rappresenta l’inizio di una nuova avventura di poker online per una community di players che ha deciso di crearsi la propria room e fare le cose da sé.

Il sito sarà ospitato sulla rete GTECH G2 (nota anche come Boss Media o il Poker Network International), e se APAT riuscirà a convertire una significativa percentuale dei suoi membri sul suo sito online, rappresenterebbe anche una crescita consistente per un network di piccole dimensioni.

APAT è una comunità di 50.000 giocatori di poker nel Regno Unito che aveva organizzato i primi tornei live nella nazione dal lontano 2006. La crescita dell’APAT ha permesso di sponsorizzare eventi al di fuori del Regno Unito negli ultimi anni, compresa la Spagna e al Caesars Palace di Las Vegas.

APAT ha acquisito il database esistente e i giocatori di poker.co.uk, con un rebranding. Il sito verrà utilizzato per offrire i satelliti on-line per gli eventi APAT in aggiunta ad altre offerte di poker online. In precedenza, APAT organizzava eventi online su altri siti che sponsorizzavano i loro tornei. Ora cercherà di accentrare le risorse e guadagnare direttamente da queste produzioni.

Sarà il fondare Matt Dale ad entrare APAT come il suo nuovo direttore Poker Online.

La rete GTECH G2 è costituita da oltre 40 skins, e ha lanciato il suo nuovo client a marzo . Ma il network è in crollo vertivale visto che i players nell’ultimo anno sono scesi del 50%.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.