Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

La Cassazione conferma: organizzare tornei di poker live non è reato

“Nel Texas Hold’em l’abilita’ e la resistenza dei giocatori sono preponderanti rispetto al fattore rischio e all’aleatorietà e quindi organizzare tornei di poker live non è illegale”. È quanto ha stabilito la Corte di Cassazione che, come si legge sull’Ansa.La Cassazione avrebbe respinto il ricorso della procura di Alessandria contro il dissequestro di un circolo dove si organizzavano i tornei con una quota di iscrizione di 50 euro a partecipante. Secondo la Corte il poker tradizionale “è pacificamente riconducibile nel novero dei giochi d’azzardo, in quanto rispetto all’abilita’ del giocatore risulta preponderante l’alea”, ma nella sua variante texana la natura d’azzardo “può venire meno”, dato che gli organizzatori chiedono quote di partecipazione di importo contenuto, prevedono l’assegnazione di un numero uguale di gettoni a ciascun partecipante, escludono la possibilità di rientrare in gioco acquistando altri gettoni e individuano dall’inizio del torneo il premio finale. Elementi che secondo la Corte rendono “preminente, rispetto all’aleatorietà altri aspetti del gioco, quali l’abilita’ del partecipante, la sua esperienza, l’attitudine alla concentrazione, la capacita’ di valutazione dell’avversario, la resistenza fisica”, rendendo preponderante “l’aspetto prettamente ludico del gioco”

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.