Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

La chiave per la sopravvivenza dei minatori in Cile? Il Poker

Era il 5 agosto: 33 minatori cileni sono rimasti spolti vivi nella miniera di rame di San Jose a 700 metri sotto il livello del suolo. Ci vorranno 4 mesi per tirarli fuori da sotto terra.

Qualche giorno fa è stato trasmesso il video girato da uno dei minatori con il cellulare per testimoniare che “stanno abbastanza bene”.

In tanti hanno manifestato affetto e solidarietà, non ultimo il centrocampista cileno della Roma David Pizarro.

 

Ma come si fa a sopravvivere per 4 mesi a 700 metri sotto terra? Per la figlia di uno dei minatori la chiave starebbe anche nel poker.

Giocare a poker ha mantenuto mio padre felice nonostante le dure prove di questa terribile esperienza” ha detto Carolina Lobos, la figlia di Franklin Lobos, minatore di 53 anni tra i più esperti del gruppo che lotta per sopravvivere. Lobos è stato anche una “celebrità” cilena visto il suo passato da calciatore nella Serie A cilena.

“Sarà difficile, sono sicura – ha continuato Carolina, intervistata dal Daily Mirror – ma non sono molto preoccupata. So che è felice perchè là sotto sta giocando a poker tutto il giorno. Questo va bene per tenere la mente allenata”.

 

I minatori stanno ricevendo delle regolari scorte di acqua e glucosio così come le lettere delle loro famiglie, attraverso un piccolo buco. Gli esperti credono che, grazie al sostentamento, il loro fisico possa reggere (anche se ovviamente sono abbastanza malnutriti). Gli esperti però “appoggiano” la tesi di Carolina Lobos: il poker aiuta a passare il tempo e potrebbe essere la chiave per sopravvivere e farcela.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.