Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

La picca rimane in casa: Biscardi vince la Grand Final Ipt Sanremo

Almeno la Grand Final Ipt e la relativa picca di PokerStars.it rimane in Italia. Claudio Pagano, organizzatore dell’evento con l’omonima società di eventi la può consegnare a Davide Biscardi, per una prima moneta da 176,000 euro e la soddisfazione di aver battuto due stranieri e la temibile minaccia rappresentata dall’americano Scott Baumstein. Ha resistito fino all’ultimo il francese Clerc che reciterà poi la parte di runner up dopo averci provato a lungo a rovinare la festa dell’Italia.

Eppure si pensava ad uno ‘Scott Baumstein show’ visto il predominio incredibile in chips che l’americano vantava sugli avversari. I quattro italiani che c’avrebbero provato rispondevano al nome di: Mirko Schiano, Davide Biscardi, Alex Longobardi e Pasquale Braco. Alla fine avranno ragione i players online Schiano e Biscardi, qualificato su Ps.it con un satellite, rispetto alle vecchie volpi del gioco live come Braco e Longobardi anche se le chips che avevano in dotazione erano decisamente poche.

Non a caso Longobardi viene subito eliminato dallo svedese Lagerstrom nell’ennesimo coinflip che non favorisce quasi mai gli italiani. E non è un pianto patriottico ma la realtà dei fatti.

Con l’americano sempre in vetta ci vuole un colpo fortunato che coinvolga due players con stack medi che possano crescere per dare fastidio al chip leader. Così Biscardi prima scoppia gli Assi a Schiano prendendo un 9 al flop (Aa vs 99) poi la sua ‘American Airlines’ regge a scapito del polacco Jakub. Sono le premesse per il successo finale.

Poi Davide Biscardi elimina Pasquale Braco e Clerc raddoppia su Baumstein indebolendolo. Ormai esamine ad eliminarlo ci pensa proprio Biscardi che è ormai lanciato verso il successo. Elimina lo svedese mentre Schiano non regge contro il polacco. Si materializza ancora il terrore straniero con due players contro il nostro Biscardi. Ma è il francese Clerc ad eliminare il polacco e ad andare in heads up contro il nostro players con un leggero vantaggio di 500mila chips.

Gioca bene in heads up l’italiano ma l’equilibrio regna sovrano. La mano decisiva arriva quando Clerc, ormai corto, decide di andare all in per circa 1,5 milioni sul rilancio di Biscardi, che dichiara il call girando A8. Solo 56 per il francese, board liscio e vittoria all’italiano che centra il promo grande risultato live dopo due piazzamenti, uno nel 2011 al Pgp e uno nel 2010 sempre all’Ipt Venezia.

L’appuntamento con la prossima tappa IPT, la prima della nuova stagione, è dal 24 al 28 Maggio a Campione d’Italia.

Ecco il payout del tavolo finale:

1 BISCARDI DAVIDE 176.000 €

2 CLERC PHILIPPE 120.000 €

3 JAKUB MICHALAK 115.000 €

4 SCHIANO DI TUNNARIELLO MIRKO 60.800 €

5 LAGERSTROM CHRISTER 40.500 €

6 BAUMSTEIN SCOTT 32.500 €

7 BRACO PASQUALE 24.300 €

8 LONGOBARDI ALESSANDRO 16.220 €

 

foto Manuel Kovska

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.