Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
arjel

L’Arjel da l’ok: i soldi di Full Tilt rimborsabili su PokerStars e l’Italia è ancora in alto mare

L’authority del gaming online francese Arjel ha ufficializzato che il 2 novembre, dalle ultime ore della giornata, sarà possibile accedere ai fondi di Fulltiltpoker.fr tramite la poker room PokerStars.fr. Accordo raggiunto e i soldi dei francesi bloccati sulla room francese bloccata in seguito al Black Friday del 15 aprile 2011, saranno direttamente ‘cashabili’ senza obbligo di gioco sulla room di Stars che farà da mezzo di pagamento e rimborso per i players truffati.

E l’Italia? Tutto ancora da definire e, probabilmente in alto mare. La Francia ci supera in questo caso ma era decisamente facilitata visto che Full Tilt aveva acquistato e ottenuto la licenza per raccogliere gioco online in Francia e i soldi dei francesi erano tutti passati dal dot com alla room autorizzata. Percorso più certo, più veloce e immediato.

L’Arjel assicura che “questo processo permetterà inoltre ai nostri servizi di effettuare tutti i controlli necessari per assicurare arjelun corretto svolgimento della procedura e, questo, senza alcun obbligo di gioco da parte dei players sull’operatore PokerStars”. Cosa che, per l’Italia invece, potrebbe accadere. In effetti dei soldi detenuti da una dot com sono difficilmente trasferibili per una concessionaria Aams come PokerStars che deve attenersi a regole certe. Dovrà esserci il via libera del Ministero delle Finanze che, ovviamente, controlla Aams, l’authority italiana per il gaming. L’ipotesi valida, quindi, rimane quella del bonus da sbloccare giocando i fondi restituiti. Un modo per pagare rake e quindi giustificare il trasferimento di questi soldi.

Nel prolungamento della decisione numero 2012-83 del collegio dell’Arjel del 24 settembre 2012, relativo alle modalità giuridiche e tecniche di restituzione dei fondi dei giocatori iscritti sul sito Fulltiltpoker.ft, e conformemente all’articolo 5 di questa medesima decisione, la data di messa in opera effettiva del processo di rimborso dei giocatori è fissata al 2 novemnre 2012, alla fine ella giornata”, spiega l’Arjel in una nota. Poi arriveranno le specifiche di come PokerStars dovrà comportarsi.

Il 6 novembre, intanto, si avvicina e l’Italia deve ancora comunicare cosa farà per tutelare i suoi players nel caso Full Tilt.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.