Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Lento (Questura Firenze): ‘Tolleranza non scritta sul poker live ma entro certi limiti’

Firenze – “Come ogni fenomeno legato al mondo del gioco stiamo studiando da tempo anche il Texas Hold’em o poker sportivo. Abbiamo già effettuato controlli e il nostro atteggiamento è quello di una tolleranza non scritta a meno che il fenomeno rientri in certi limiti di buy in e non rappresenti una minaccia per l’ordine pubblico”.E’ la posizione di Francesco Lento, sostituto Commissario Divisione amministrativa e sociale della Questura di Firenze intervenuto al worshop organizzato dal concessionario Codere, ‘Nel nome della legalità’, proprio nel capoluogo toscano.

Lento ha mostrato una approfondita conoscenza del settore del poker live e della distribuzione sul territorio di sua competenza: “Siamo attentissimi a tutti i fenomeni del mondo del gioco e li analizziamo nelle loro evoluzioni. Il fenomeno del texas hold’em nei circoli è qualcosa che stiamo tenendo sotto osservazione da tempo. Tuttavia si tratta di una materia complessa e delicata”.

Difficoltà tecniche e fisiologiche sembrano palesarsi di fronte ai tentativi di controllo: “Di solito si tratta di circoli privati in cui è difficile entrare per analizzare il fenomeno. In un’attività effettuata lo scorso ottobre su Firenze con l’aiuto dell’Amministrazione delle Dogane e dei Monopoli di Stato siamo entrati in tutti i circoli per effettuare controlli in generale e per le slot machines. E’ stata un’opportunità per capire realmente cosa succede in questa sale da gioco e toccare con mano il fenomeno”.

C’è una legge ma non c’è un regolamento attuativo eppure si gioca lo stesso: qual è il vostro atteggiamento? “La nostra Questura così come tante in Italia adottiamo una tolleranza non scritta. E’ evidente che, per ristrettezza di risorse, non possiamo essere dappertutto per controllare tutto quello che succede. Del resto tra i giochi di carte illegali non c’è solo il THM è vietata anche la scala 40, la tombola che si gioca in casa e altro ancora. Ma, ripetiamo, se si gioca con buy in moderati per noi questo non rappresenta motivo d’urgenza per cui non dobbiamo necessariamente intervenire. Ovviamente dove dovessero verificarsi fenomeni diversi con buy in molto più elevati e giochi in cui circola molto più denaro allora dovremmo essere pronti ad intervenire”, conclude Lento.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.