Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

L’europarlamentare maltese Mizzi chiede all’Ue di prevenire gli scandali legati al Bitcoin

Presentata il 12 marzo da Marlene Mizzi eurodeputata del Gruppo dell’Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo e membro del partito Laburista di Malta, è in attesa di risposta scritta da parte della Commissione Europea l’interrogazione che riguarda la cripto-valuta BitCoin.

L’europarlamentare chiede alla Commissione come intende “prevenire o trattare potenziali scandali analoghi a quello accaduto di recente in Giappone per la moneta digitale qualora dovessero verificarsi in qualche Stato membro dell’Unione Europea”.
Domanda sensata alla quale, tuttavia, c’è il rischio che il commissario al mercato unico Michel Barnier, risponda allo stesso modo con il quale ha chiarito la visione dell’Ue sul Bitcoin al parlamentare del PPE, Georgios Papanikolau: “In generale il Bitcoin è inteso come un sistema di pagamento universale, completamente decentralizzato e open source, una moneta digitale peer to peer che non è emessa da un’autorità centrale ma dai suoi sviluppatori ed è accettata e utilizzata solo dai membri di una specifica comunità. Pertanto non può essere facilmente identificata e trattata come una moneta tradizionale e un sistema di pagamento o una merce”.

 

Il tema è sicuramente monitorato ma davvero complesso da trattare. In ogni caso l’Ue dovrà dare qualche risposta specie per tutelare i consumatori. Qui tutta la risposta e l’analisi di Barnier dello scorso 27 febbraio 2014. Anche per i tempi così stretti è difficile che sia cambiato qualcosa nelle politiche economiche europee nei confronti del Bitcoin.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.