Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Liquidità poker online: spuntano problemi anche in Spagna

Il partito socialista spagnolo ha fatto una proposta non legislativa per bloccare tutte le possibili azioni delle poker room iberiche per offrire bonus e altri incentivi. E un altro ostacolo alla condivisione delle liquidità del poker online europeo tra paesi regolamentati sembra ergersi dopo quelli, al momento insormontabili, sbucati fuori anche nella vicina Francia.

PERCHE’ VIETARE LE PROMO? – L’idea è quella di bloccare bonus e rakeback che sembrano spingere i players ad un consumo eccessivo e al gioco compulsivo. Invece di favorire la produzione online e l’approccio professionale e non patologico al gioco, i socialisti della penisola iberica pensano bene di vietare tutto. Stesso atteggiamento della Svenska Spel, l’azienda che opera in regime di monopolio in Svezia che ha introdotto la proposta qualche settimana fa.

 

DEMAGOGIA GIALLOROSSA – I deputati socialisti sottolineano il potenziale di dipendenza del gambling online e lo accomunano ai comportamenti dei tossicodipendenti. Tutto il mondo è paese, insomma, e la demagogia disinformata sembra dilagare anche in Spagna.
Le proposte contengono ulteriori misure per “ridurre la disponibilità del gioco e far rispettare i limiti per accedere attraverso regole più stringenti sulla registrazione ai siti da parte dei players. C’è anche la volontà di fissare limiti più rigidi per ogni giocatore.

I PRECEDENTI DEI SOCIALISTI E LA SITUAZIONE POLITICA – Non è il primo provvedimento che la sinistra spagnola avanza contro il gioco. Un mese da lo stesso gruppo aveva avanzato una proposta di legge che evitasse ai giocatori di dedurre le perdite dalle vincite nel calcolo delle passività fiscali.
L’attuale governo spagnolo è di centro destra e si oppone alla posizione socialista sul gambling. Le azioni in questione quindi difficilmente passeranno ma c’è anche il rischio che, quando ci saranno nuove elezioni, saranno i politici di sinistra a tornare in auge in Parlamento e allora per il gambling le cose si potrebbero mettere davvero male.

LIQUIDITA’ NON BENISSIMO – Dopo la bocciatura dell’emendamento francese per l’apertura alla liquidità internazionale e il rifiuto degli Internet Services Provider nel bloccare i siti non autorizzati dalla Gambling Commission inglese, ecco un altro ostacolo che si frappone come una diga tra le varie pool di players d’Europa.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.