Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

L’Italia dei Valori: ‘Poker online, perché non tagliare il problema alla radice?’

‘Prendiamo atto con soddisfazione che anche il segretario della Cisl si e’ accorto che in Italia esiste il problema del gioco d’azzardo. Vogliamo ricordare a Raffaele Bonanni che noi dell’Italia dei Valori stiamo raccogliendo in tutta Italia le firme per una proposta di legge di iniziativa popolare che ha l’obiettivo di abolire il gioco d’azzardo”.Dopo le dichiarazioni deliranti di Bonanni di ieri ecco la risposta che segue oggi ad opera del segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina. Per Messina “piuttosto che alzare le tasse sul poker telematico, come propone Bonanni, crediamo sia meglio risolvere il problema alla radice eliminando la figura dello Stato biscazziere. In questo modo verrebbe estirpata una fonte di disastri per molte famiglie italiane e una fonte di guadagno per loschi affaristi e lobby senza scrupoli”.

E si riconsegnerebbe tutto il gioco alle room dot com senza alcun rientro per l’erario. La domanda è d’obbligo: ma quando lo stesso Stato e gli stessi parlamentari e politici erano pronti a legalizzare il gioco per sottrarlo all’illegalità e anche per aiutare la ricostruzione in Abruzzo dopo il tremendo terremoto, dov’erano?

La sensazione è che, tanto per fare demagogia, ora si punti solo al gioco. Giusta una limitazione e un contingentamento di alcune modalità di intrattenimento ma che qualcuno spieghi la pazzia di alcune teorie a chi le propone ormai giornalmente.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.