Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

L’Italia fuori dal ‘G6’ del poker mondiale: ecco le Olimpiadi di Negreanu

Sarà l’aria di Sochi ma Daniel Negreanu ha proposto un format stile olimpico, un torneo a squadre di poker live con sei giocatori di sei principali paesi del mondo di questa disciplina. Ma l’Italia non c’è anche se Germania e Francia sono state comprese dal campione canadese.E Negreanu ha ovviamente incluso il Canada, l’Usa, il Regno Unito e la Russia.
Il format è high stakes visto che ogni player dovrà versare 50.000 dollari per un totale di 300.000 per squadra. Il prizepool dovrebbe attestarsi sugli 1,8 milioni di dollari e si dovrebbe giocare su quattro giorni con due manche preliminari al giorno, una a mezzogiorno e una alle 20 per sei tornare.
Per i primi sei bui della finale ogni giocatore deve partecipare per un livello almeno. Le squadre possono decidere chi dovrà giocare ogni livello e le chips verranno portate avanti in modalità squadra.

Ecco i protagonisti ideali scelti da Negreanu:

  • USA — Smith, Mercier, Selbst, Seidel, Raghavan, Volpe, Kenney
  • Canada — Negreanu, McDonald, Mizzi, Duhamel, Watson
  • Germany — Shemion, Rettenmaier, Gruissem
  • UK — Chidwick — Vamplew, Lewis, Silver, Ziyard, Kamel
  • Russia — Bilokur, Puchkov, Gulyy, Lahkov, Kurganov, Vitkind
  • France — Hairabedian, Grospellier, Pecheux, Ktorza, Lacey, Pollack

L’Italia quindi non è nel ‘G6’ del poker scelto da Negreanu ma abbiamo molti campioni che possono competere tranquillamente, se non altro, con i team europei coinvolti dal pro canadese di PokerStars.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.