Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Luca Pagano al day2 dell’high roller Ept Londra

“Si passa al day 2 dell’High Roller di Londra con 134.000 – media 100.000 – considerato l’inizio drammatico non ci possiamo lamentare”. Luca Pagano del team pro PokerStars, ha passato il vaglio del day1 del 10.300 sterline High Roller dell’Ept di Londra, un evento che ha attirato ben 124 iscrizioni tra players singoli e re entry, 36 in più rispetto all’EPT8 London High Roller di marzo. E oggi ci si può ancora iscrivere.
A guidare i 74 sopravvissuti c’è Carla Sabini, player canadese che ha imbustato ben 269.700 chips e sta cercando di incrementare il suo montepremi vinto in carriera che si aggira sui 255mila dollari. Ma la concorrenza è davvero aspra con Antonio Lafosse che la tallona con appena 12.000 chips in meno accumulate con l’eliminazione del tedeso Quoss che in mano aveva KK. Il peruviano con QQ, ha chiuso un colore runner runner ovviamente al river.
Tra i migliori troviamo Shawn Buchanan (211,500), Frederik Jensen (196,100), Talal Shakerchi (187,400), e il solito Jason Mercier (164,400) che si è rimesso in gioco con un colpo proprio all’ultimo livello di gioco. Flip vinto per Mercier che aveva 4bettato l’avversario con coppia di 6 per poi chiamare i resti di O’Dwyer che girava AQ. Colpo standard e i 6 reggono e riportano in gioco Jason.
Oltre a Luca Pagano del team PokerStars ci sono Bertrand “ElkY” Grospellier, Eugene Katchalov, Vicky Coren, Ville Wahlbeck e Jonathan Duhamel.
A caccia della doppietta anche Martin Finger, già vincitore del 50.000 poung high roller che ha insaccato 151.800 gettoni. Piatto chiave per Finger che sembra in forma e varianza assolutamente straordinaria. In un pot contro Angel Guillen riesce a chiudere una scala miracolosa al river dopo che l’opponent aveva floppato top set di dame.
Chi ci lascia? Richard Yong, Andrew Chen, Sam Greenwood, Daniel Negreanu, Ashton Griffin, Steve O’Dwyer, Marc-Andre Ladouceur, Max Altergott, Mike McDonald, Fabian Quoss, Todd Terry, Paul Newey e Eric Sfez.

Il chip count finale:

Carla Sabini 269,700 127,700
Antonio Lafosse 257,800
Shawn Buchanan 211,500 76,500
Frederik Jensen 196,100 6,100
Talal Shakerchi 187,400 72,400
Sorel Mizzi 180,900 50,900
Grant Levy 179,700 61,700
Dan Shak 168,700 109,700
Jason Mercier 164,400 -16,600
Timothy Adams 157,700 71,700
Alexander Roumeliotis 155,100 91,100
Paul Volpe 155,000 67,000
Ariel Celestino 154,300 104,300
Martin Finger 151,800 12,800
Sofia Lovgren 149,500 36,500
Randal Flowers 147,800 -22,200
Shannon Shorr 137,100 97,400
Luca Pagano 134,000 39,000
Dan Smith 132,600 42,100
Bertrand Grospellier 129,000 102,000
David “Bakes” Baker 128,200 11,200
Mark Radoja 122,000 -16,000
Chris Brammer 120,700 22,700
Bryn Kenney 116,000 43,000
Jason Lavallee 113,000 49,500
Tom Middleton 91,800 41,800
Eugene Katchalov 84,400 32,400
Jonathan Karamalikis 83,700 -27,300
Vicky Coren 62,800 35,800
Mohsin Charania 61,100 16,100
Angel Guillen 54,000 -2,000
Tobias Reinkemeier 51,500 -4,500
Kevin MacPhee 45,000 3,000

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.